๐„๐ญ๐ญ๐จ๐ซ๐ž ๐Œ๐ž๐ฌ๐ฌ๐ข๐ง๐š lascia fuori per turnover, ma anche per far rifiatare un pรฒ ๐’๐ก๐š๐ฏ๐จ๐ง ๐’๐ก๐ข๐ž๐ฅ๐๐ฌ, ๐‰๐จ๐ก๐š๐ง๐ง๐ž๐ฌ ๐•๐จ๐ข๐ ๐ญ๐ฆ๐š๐ง๐ง e ๐๐ข๐œ๐จ๐ฅ๐จ’ ๐Œ๐ž๐ฅ๐ฅ๐ข (oltre ad ๐‡๐ข๐ง๐ž๐ฌ ed il lungodegente ๐๐š๐ซ๐จ๐ง). Starting five Olimpia con ๐‹๐จ, ๐‡๐š๐ฅ๐ฅ, ๐“๐จ๐ง๐ฎ๐ญ, ๐๐จ๐ฒ๐ญ๐ก๐ซ๐ž๐ฌ๐ฌ ๐ž ๐Œ๐ข๐ซ๐จ๐ญ๐ข๐œ.

๐๐ฎ๐ฌ๐œ๐š๐ ๐ฅ๐ข๐š non puรฒ ancora utilizzare il nuovo centro ๐Œ๐จ๐œ๐ค๐ž๐ฏ๐ข๐œ๐ข๐ฎ๐ฌ, che sarร  disponibile dalla prossima partita contro Napoli.

Dopo piรน di un minuto di gioco apre la contesa ๐๐ฎ๐ข๐ง๐œ๐ฒ ๐…๐จ๐ซ๐ dalla media, ed secondo canestro preso in contropiede da ๐Œ๐œ๐‚๐š๐ฅ๐ฅ๐ฎ๐ฆ induce subito ๐Œ๐ž๐ฌ๐ฌ๐ข๐ง๐š a chiamare timeout.

Pesaro perรฒ รจ concentrata ed arriva al massimo vantaggio sul 12-2 con la tripla di ๐๐š๐ฆ๐Ÿ๐จ๐ซ๐ญ๐ก, fino alla prima tripla di ๐Œ๐š๐จ๐๐จ ๐‹๐จ che vale anche i primi punti dal campo firmati Olimpia.

Lo si ripete l’azione successiva e ๐Š๐š๐ฆ๐š๐ ๐š๐ญ๐ž appena entrato mette subito in mostra la sua potenza sotto le plance, con due rimbalzi offensivi che valgono 4 punti da lui stesso realizzati.

๐“๐จ๐ญ๐ž’ perรฒ conferma il suo stato di grazia di questo periodo e dimostra di non voler essere da meno al francese: Pesaro banchetta in area Olimpia e ๐•๐ข๐ฌ๐œ๐จ๐ง๐ญ๐ข appoggia il +9 sul 14-23.

E’ il momento di ๐’๐ญ๐š๐ณ๐ณ๐จ๐ง๐ž๐ฅ๐ฅ๐ข, che alla prima azione in campo si ritrova a dover marcare ๐Œ๐ข๐ซ๐จ๐ญ๐ข๐œ, che con esperienza lo supera inducendolo al fallo, quinto di squadra che vale due liberi per il montenegrino, realizzati.

Ford realizza il nuovo +9, ma un altro fallo di ๐’๐ญ๐š๐ณ๐ณ๐จ๐ง๐ž๐ฅ๐ฅ๐ข manda in lunetta ๐…๐ฅ๐š๐œ๐œ๐š๐๐จ๐ซ๐ข (1/2 l’esito dei liberi), ed a 0.7 secondi dalla fine del quarto grossa ingenuitร  di ๐Š๐š๐ฆ๐š๐ ๐š๐ญ๐ž che commette fallo su ๐Œ๐š๐ณ๐ณ๐จ๐ฅ๐š che tira da tre dall’angolo portando in dote tre liberi per Pesaro, di cui due realizzati. Il primo quarto si chiude sul 17-27 con Pesaro che ritrova il massimo vantaggio.

Il secondo quarto si apre con un rimbalzo offensivo di ๐Œ๐ข๐ซ๐จ๐ญ๐ข๐œ che insacca due punti. Una giocata spettacolare servita sull’asse ๐Œ๐œ๐‚๐š๐ฅ๐ฅ๐ฎ๐ฆ – ๐“๐จ๐ญ๐ž’ (i due si trovano benissimo) regalano un’azione da highlights con alley oop e schiacciata del centro veronese, ma una tripla di ๐Œ๐ข๐ซ๐จ๐ญ๐ข๐œ fa chiamare il primo timeout a ๐๐ฎ๐ฌ๐œ๐š๐ ๐ฅ๐ข๐š.

Pesaro ritrova il +9 a metร  quarto, ma Milano si porta a ridosso con un’altra tripla di ๐Œ๐ข๐ซ๐จ๐ญ๐ข๐œ e con Lo che segna la sua terza tripla su tre tentativi, e con Milano sul -5 รจ ancora tempo di timeout per ๐๐ฎ๐ฌ๐œ๐š๐ ๐ฅ๐ข๐š.

L’Olimpia perรฒ sembra aver trovato la chiave, con aggressivitร  in difesa e transizioni veloci, come quella di ๐“๐จ๐ง๐ฎ๐ญ che vale il -2. E’ il miglior momento della partita per gli uomini di coach ๐Œ๐ž๐ฌ๐ฌ๐ข๐ง๐š, ce dopo il momentaneo +4 Pesaro firmato da ๐•๐ข๐ฌ๐œ๐จ๐ง๐ญ๐ข, con la quarta tripla di ๐Œ๐š๐จ๐๐จ ๐‹๐จ (4/4), quella dall’angolo e l’appoggio da sotto ancora di ๐‹๐จ (14esimo punto), chiude il quarto con un parziale aperto di 8-0 ed in vantaggio di tre punti sul 45-42.

La ripresa si apre con la Milano che prova ad indirizzare la partita con la tripla di ๐Œ๐ข๐ซ๐จ๐ญ๐ข๐œ per il massimo vantaggio Olimpia. Ma uno dei meriti della Carpegna Prosciutto di stasera รจ stato quello di stare sempre attaccata alla partita, senza scomporsi alle prime difficoltร : ed รจ ๐๐ฅ๐ฎ๐ข๐ž๐ญ๐ญ che firma subito la tripla del -5.

๐“๐š๐ฆ๐›๐จ๐ง๐ž per la tripla del -2, ๐“๐จ๐ญ๐žฬ€ dal mezz’angolo e la Vuelle รจ li, con il controparziale di 8-0 che la riporta in paritร . Un buon ๐Š๐š๐ฆ๐š๐ ๐š๐ญ๐ž con una schiacciata interrompe il parziale riportando avanti Milano, poi la partita va avanti fino a due minuti dalla fine a colpi di botta e risposta: fino alla tripla di ๐‚๐š๐ซ๐ฎ๐ฌ๐จ del +3 Olimpia.

Poi รจ ๐๐š๐ฆ๐Ÿ๐จ๐ซ๐ญ๐ก show negli ultimi 35 secondi, con l’esterno di ๐๐ฎ๐ฌ๐œ๐š๐ ๐ฅ๐ข๐š che realizza due triple (intervallate da quella di ๐…๐ฅ๐š๐œ๐œ๐š๐๐จ๐ซ๐ข) che proiettano Pesaro avanti all’alba dell’ultimo quarto.

Un ultimo quarto che ha una prima svolta sulla tripla di ๐Œ๐š๐ณ๐ณ๐จ๐ฅ๐š che porta Pesaro avanti di 5 e fa chiamare timeout a ๐Œ๐ž๐ฌ๐ฌ๐ข๐ง๐š: รจ qui che la Carpegna acquisisce la consapevolezza di poter realmente portare a casa questa partita.

Un eccezionale ๐“๐จ๐ญ๐ž’ prima realizza con un tapin su tiro di ๐Œ๐œ๐‚๐š๐ฅ๐ฅ๐ฎ๐ฆ, poi realizza dalla media. Due liberi di ๐๐จ๐ฒ๐ญ๐ก๐ซ๐ž๐ฌ๐ฌ riportano Milano sotto di 5 lunghezze: ๐๐ฎ๐ฌ๐œ๐š๐ ๐ฅ๐ข๐š chiama timeout ed in uscita ๐Œ๐š๐ณ๐ณ๐จ๐ฅ๐š realizza la tripla del +8 Pesaro a due minuti dalla fine.

๐“๐จ๐ง๐ฎ๐ญ risponde subito con la stessa moneta, ma intanto il tempo scorre e ๐๐š๐ฆ๐Ÿ๐จ๐ซ๐ญ๐ก con la difesa milanese che non chiude appoggia di nuovo il +7. Inizia quindi la kermesse dei falli sistematici, che perรฒ non portano l’Olimpia a trovare soluzioni per avvicinarsi, e ๐•๐ข๐ฌ๐œ๐จ๐ง๐ญ๐ข in fuga su palla persa di Milano serve ๐๐š๐ฆ๐Ÿ๐จ๐ซ๐ญ๐ก per l’82-90 finale.

Per Milano le assenze pesanti (seppur davvero importanti) non possono essere da attenuante per una sconfitta inattesa, o poche ore di distanza da un’altra scottante sconfitta in Eurolega. Milano ha evidenziato una costruzione del gioco ancora non efficiente: basti pensare a fine primo quarto il compito degli assist recitava 1-10 per Pesaro (13-27 il finale), e per andare sui singoli, i tre play di Messina, ๐…๐ฅ๐š๐œ๐œ๐š๐๐จ๐ซ๐ข, ๐‹๐จ e ๐๐š๐ง๐ ๐จ๐ฌ tutti insieme hanno messo a segno meno della metร  degli assist forniti dal solo ๐Œ๐œ๐‚๐จ๐ฅ๐ฅ๐ฎ๐ฆ).

Problema non da poco, che ha portato i padroni di casa a provare tante giocate individuali e tirare con basse percentuali nel pitturato, e non le basta dominare a rimbalzo (specie offensivo) per portare a casa il risultato.

Al contrario Pesaro tira fuori una grandissima prestazione di squadra, con ben 6 uomini in doppia cifra ed un ๐‹๐ž๐จ๐ง๐š๐ซ๐๐จ ๐“๐จ๐ญ๐ž’ completamente rigenerato.

————-

TABELLINI

————-

๐€๐‘๐Œ๐€๐๐ˆ ๐„๐—๐‚๐‡๐€๐๐†๐„ ๐Œ๐ˆ๐‹๐€๐๐Ž

Maodo Lo – 14pt / 1rb / 2as

Kevin Pangos – 0pt / 0rb / 1as

Diego Flaccadori – 8pt / 1rb / 1as

Devon Hall – 2pt / 4rb / 3as

Stefano Tonut – 9pt / 7rb / 4as

Giordano Bortolani – 3pt / 0rb / 0as

Diego Garavaglia – ne

Alex Poythress – 8pt / 10rb / 0as

Giampaolo Ricci – 2pt / 0rb / 0as

Ismael Kamagate – 15pt / 7rb / 0as

Nikola Mirotic – 18pt / 10rb / 1as

Guglielmo Caruso – 3pt / 3rb / 1as

๐‚๐€๐‘๐๐„๐†๐๐€ ๐๐‘๐Ž๐’๐‚๐ˆ๐”๐“๐“๐Ž ๐๐„๐’๐€๐‘๐Ž

Ray McCallum – 11pt / 3rb / 10as

Scott Bamforth – 15pt / 1rb / 6as

Trevon Bluiett – 15pt / 2rb / 2as

Riccardo Visconti – 4pt / 1rb / 3as

Quincy Ford – 13pt / 13rb / 0as

Matteo Tambone – 6pt / 2rb / 5as

Umberto Stazzonelli – 0pt / 0rb / 0as

Valerio Mazzola – 10pt / 4rb / 0as

Leonardo Totรจ – 20pt / 2rb / 1as

Autore

  • Luca Siano

    Lโ€™admin del sito web e lโ€™ideatore del โ€œprogettoโ€ Passione Basket promotore di diverse iniziative sui gruppi privati e coordinatore generale di tutte le attivitร . Grande appassionato di basket, con un debole (serio) per la Virtus Bologna!

    Visualizza tutti gli articoli

#pubblicitร 
โ€œIn qualitร  di sito Affiliato Amazon
vengono percepite delle commissioni
sugli acquisti idonei"