La ๐†๐„๐•๐ˆ ๐๐š๐ฉ๐จ๐ฅ๐ข ripete la convincente prestazione di Sassari della scorsa settimana e nel lunch match mette sotto , in maniera piรน netta di quanto racconti il punteggio finale, una ๐Œ๐ข๐ฅ๐š๐ง๐จ con evidenti scorie residue della gara di Eurolega disputata a Istanbul nemmeno 48 ore prima.

La squadra di ๐„๐ญ๐ญ๐จ๐ซ๐ž ๐Œ๐ž๐ฌ๐ฌ๐ข๐ง๐š , perรฒ, ci รจ parsa messa sotto non solo fisicamente ma anche tecnicamente in campo e tatticamente dalla panchina, grazie alla conduzione semplicemente perfetta di coach ๐ˆ๐ ๐จ๐ซ ๐Œ๐ข๐ฅ๐ข๐œ๐ข๐œ. Va rimarcata, tra le altre cose, la statistica che vede ๐๐š๐ฉ๐จ๐ฅ๐ข ๐ฆ๐š๐ข ๐ข๐ง ๐ฌ๐ฏ๐š๐ง๐ญ๐š๐ ๐ ๐ข๐จ ๐ง๐ž๐ฅ๐ฅ๐ž ๐ฉ๐ซ๐ข๐ฆ๐ž ๐๐ฎ๐ž ๐ ๐š๐ซ๐ž disputate questโ€™anno (sempre avanti con Sassari, con Milano pari soltanto a metร  gara).

Napoli parte subito senza alcun timore reverenziale contro la corazzata Armani, imponendo subito il suo ritmo fatto di attacchi veloci, pressione a tutto campo in difesa e aggressivitร  sulle linee di passaggio degli avversari. รˆ avanti 11-4 a metร  del primo quarto , ma non rallenta, arrivando presto sul 19-5 contro una Milano in forte difficoltร  sia in difesa che in attacco.

Meglio lโ€™Olimpia a cavallo dei primi due quarti, quando riesce a rosicchiare piano piano lo svantaggio, riuscendo a mettere fuori ritmo soprattutto gli esterni della GEVI , che si trovano varie volte a forzare delle conclusioni allo scadere dei 24 secondi.

Anche lโ€™attacco dei lombardi comincia a rendersi piรน brillante, specie con lโ€™ingresso di Hall che trova buone conclusioni da fuori e, assieme ad un ๐Œ๐ข๐ซ๐จ๐ญ๐ข๐œ (sicuramente il migliore della Armani) costantemente pericoloso permette di ricucire del tutto il gap di punteggio, per arrivare alla paritร  a fine secondo quarto, 35 โ€“ 35.

Lโ€™inizio del terzo quarto vede di nuovo Napoli scappare avanti, grazie soprattutto ad uno ๐™๐ฎ๐›๐œ๐ข๐œ sontuoso, che martella da fuori e regala sprazzi di classe sotto il canestro avversario. Assieme al croato si fanno valere il solito ๐’๐จ๐ค๐จ๐ฅ๐จ๐ฐ๐ฌ๐ค๐ข e un ๐Ž๐ฐ๐ž๐ง๐ฌ molto positivo in entrambe le metร  campo, e Napoli in un amen arriva nuovamente sul piรน 11, costringendo Messina ad un nuovo timeout, per cercare di scuotere una Milano in difficoltร  fisica , certo, ma apparsa soprattutto in uno stato di confusione mentale, oltre ad avere alcuni dei suoi migliori giocatori decisamente fuori fase e molto sotto loro standard abituale (๐’๐ก๐ข๐ž๐ฅ๐๐ฌ, ๐Œ๐ž๐ฅ๐ฅ๐ข e ๐“๐จ๐ง๐ฎ๐ญ, soprattutto).

Non ottiene grandi progressi il coach catanese, Milano continua ad apparire smarrita e con idee poco chiare(a partire dal coach stesso), e il terzo quarto termina sul 58 a 47.

Lโ€™ultima frazione vede un timido rientro della Armani, e soprattutto il pesante quarto fallo di ๐™๐ฎ๐›๐œ๐ข๐œ, costretto ad uscire, permettendo cosรฌ un riavvicinamento tra le due squadre sul 60 a 54. A questo punto sale in cattedra ๐๐ฎ๐ฅ๐ฅ๐ž๐ง, fino a quel momento il peggiore dei napoletani.

Due sue triple consecutive scavano il solco definitivo, un piรน 12 che coi redivivi S๐จ๐ค๐จ๐ฅ๐จ๐ฐ๐ฌ๐ค๐ข ๐ž๐ ๐Ž๐ฐ๐ž๐ง๐ฌ diventa un + 16 ben presto, col solo ๐Œ๐ข๐ซ๐จ๐ญ๐ข๐œ dalla altra parte che conserva la costante di essere in pratica lโ€™unico dei suoi ad avere una buona resa offensiva.

Segue un lungo garbage time fino al finale di 77 a 68, con Napoli che gioca ormai con le seconde e terze linee, non smettendo tuttavia di regalare spettacolo agli oltre 4mila appassionati napoletani che gremiscono al limite della capienza un Palabarbuto rovente, e non solo per la temperatura sahariana percepita da spettatori ed atleti.

Non si riesce a definire un MVP in una prestazione di squadra che ha visto tutti portare un mattoncino fondamentale. Certo, balza agli occhi il ๐Ÿ‘๐Ÿ ๐๐ข ๐ฏ๐š๐ฅ๐ฎ๐ญ๐š๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ž ๐๐ข ๐ฎ๐ง ๐จ๐ญ๐ญ๐ข๐ฆ๐จ ๐Ž๐ฐ๐ž๐ง๐ฌ, che presidia il suo canestro con ferocia, costringendo gli avversari a inventarsi parabole improbabili per evitare le sue lunghissime leve in penetrazione.

Citati i positivissimi ๐™๐ฎ๐›๐œ๐ข๐œ ๐ž ๐’๐จ๐ค๐จ๐ฅ๐จ๐ฐ๐ฌ๐ค๐ข , come a Sassari i migliori marcatori della GEVI ed incisivi anche in difesa, ci piace omaggiare (nuovamente) ๐ˆ๐ ๐จ๐ซ ๐Œ๐ข๐ฅ๐ข๐œ๐ข๐œ , il vero artefice della ottima partenza di campionato dei suoi.

Il CT della Polonia รจ un indemoniato per tutti i 40 minuti, riuscendo a trasmettere la sua intensitร  e la sua voglia di vincere ai suoi giocatori, gestendo benissimo cambi e giochi di attacco e difesa e trasmettendo a tutti che il suo ๐๐š๐ฉ๐จ๐ฅ๐ข๐›๐š๐ฌ๐ค๐ž๐ญ ๐ก๐š ๐ฎ๐ง๐š ๐ข๐๐ž๐ง๐ญ๐ข๐ญ๐šฬ€ ๐ง๐ž๐ญ๐ญ๐š ๐ž ๐œ๐ก๐ข๐š๐ซ๐š, ossia di un team che in velocitร  รจ quasi infermabile e che lavora duro in difesa , con pochissime pause.

Una Napoli che si candida forse ad essere una delle sorprese del campionato. Se il buongiorno si vede dal mattinoโ€ฆ


TABELLINI


๐†๐„๐•๐ˆ ๐๐€๐๐Ž๐‹๐ˆ

Jacob Pullen – 10pt / 0rb / 7as

Tyler Ennis – 2pt / 4rb / 3as

Tomislav Zubcic – 17pt / 5rb / 3as

Justin Jaworski – 9pt / 1rb / 1as

Giovanni De Nicolao – 0pt / 3rb / 1as

Tariq Owens – 16pt / 10rb / 2as

Michal Sokolowski – 16pt / 7rb / 2as

Alessandro Lever – 7pt / 2rb / 0as

Michele Ebeling – 0pt / 0rb / 0as

Moussa Bamba – 0pt / 0rb / 0as

Dut Biar Mabor – 0pt / 0rb / 0as

Stefano Saccoccia โ€“ 0p / 0rb/ oas

๐€๐‘๐Œ๐€๐๐ˆ ๐„๐—๐‚๐‡๐€๐๐†๐„ ๐Œ๐ˆ๐‹๐€๐๐Ž

Kevin Pangos – 9pt / 1rb / 2as

Diego Flaccadori – 8pt / 2rb / 4as

Devon Hall – 7pt / 4rb / 5as

Stefano Tonut – 2pt / 5rb / 3as

Giordano Bortolani – 0pt / 0rb / 0as

Nicolรฒ Melli – 5pt / 4rb / 0as

Alex Poythress – 6pt / 3rb / 0as

Shavon Shields – 1pt / 7rb / 2as

Giampaolo Ricci – 0pt / 0rb / 0as

Ismael Kamagate โ€“ n.e.

Nikola Mirotic – 26pt / 4rb / 1as

Guglielmo Caruso – 4pt / 2rb / 0as

Autore

  • Gaetano Negri

    50 anni, nato , cresciuto e vissuto a ๐—ก๐—ฎ๐—ฝ๐—ผ๐—น๐—ถ centro, in un quartiere molto popolare, dove il calcio รจ sostanzialmente lโ€™unico sport seguito. Tuttavia con la fissa del basket sin da bambino. Seguito, giocato(male, ma con tanta passione), tifato sugli spalti del palasport appena trovato un amico (ed un passaggio auto dal suo papร โ€ฆ) con cui condividere questa passione. Circa 40 anni di militanza nellโ€™ambiente cestistico, metร  di questi anche nelle vesti di ๐—ฎ๐—ฟ๐—ฏ๐—ถ๐˜๐—ฟ๐—ผ ๐—ป๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฎ๐—น๐—ฒ. In passato ha collaborato con ๐—น๐—ฎ ๐—ฟ๐—ฎ๐—ฑ๐—ถ๐—ผ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฎ๐—น ๐˜๐—ฒ๐—บ๐—ฝ๐—ผ ๐˜€๐—ฒ๐—ด๐˜‚๐—ถ๐˜ƒ๐—ฎ ๐—น๐—ฒ ๐—ฝ๐—ฎ๐—ฟ๐˜๐—ถ๐˜๐—ฒ del Napolibasket in veste di radio ufficiale, ๐—ฐ๐—ผ๐—บ๐—ฒ ๐˜€๐—ฝ๐—ฎ๐—น๐—น๐—ฎ ๐˜๐—ฒ๐—ฐ๐—ป๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ ๐—ฎ๐—น ๐—ฟ๐—ฎ๐—ฑ๐—ถ๐—ผ๐—ฐ๐—ฟ๐—ผ๐—ป๐—ถ๐˜€๐˜๐—ฎ ๐—ฒ ๐—ฐ๐—ผ๐—ป ๐—ถ๐—ป๐˜๐—ฒ๐—ฟ๐˜ƒ๐—ถ๐˜€๐˜๐—ฒ ๐—ฎ๐—ถ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐˜๐—ฎ๐—ด๐—ผ๐—ป๐—ถ๐˜€๐˜๐—ถ (la sua โ€œspecialitร โ€ erano le interviste ai coach), ha scritto e scrive di basket sulla rete, sui social ed รจ anche in ๐˜‚๐—ป ๐—ฝ๐—ฎ๐—ถ๐—ผ ๐—ฑ๐—ถ ๐—น๐—ถ๐—ฏ๐—ฟ๐—ถ (in veste di โ€œospiteโ€ cui รจ stato chiesto un contributo).

    Visualizza tutti gli articoli