Una partita che vedeva un unico risultato possibile per la 𝐑𝐞𝐲𝐞𝐫 nel perseguire l’obbiettivo della 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐢𝐟𝐢𝐜𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐚𝐢 𝐏𝐥𝐚𝐲𝐨𝐟𝐟 𝐝𝐢 𝐄𝐮𝐫𝐨𝐜𝐮𝐩, ossia la vittoria, contro una squadra che ancora non ha conosciuto il brivido di vincerne una dopo 14 giornate.

Cedevita Olimpija – Reyer Venezia 93-104: la cronaca del match

Gli orogranata scendono in campo col giusto piglio e grande determinazione, con un canestro di 𝐒𝐩𝐢𝐬𝐬𝐮 e due triple di 𝐓𝐮𝐜𝐤𝐞𝐫 nate su iniziative di un ottimo 𝐓𝐞𝐬𝐬𝐢𝐭𝐨𝐫𝐢 si portano subito sullo 0-8 che induce il nuovo tecnico del 𝐂𝐞𝐝𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚, lo sloveno 𝐙𝐨𝐫𝐚𝐧 𝐌𝐚𝐫𝐭𝐢𝐜, a chiamare il primo time-out. Lo stesso però non produce gli effetti sperati e il parziale si allarga fino allo 0-12 con 𝐏𝐚𝐫𝐤𝐬 e 𝐓𝐞𝐬𝐬𝐢𝐭𝐨𝐫𝐢, poi i primi punti dei padroni di casa con un gioco da tre di 𝐉𝐮𝐬𝐭𝐢𝐧 𝐂𝐨𝐛𝐛𝐬.

Il Cedevita comincia ad imbastire qualcosa di interessante in attacco, specie sull’asse 𝐂𝐨𝐛𝐛𝐬/𝐌𝐚𝐭𝐤𝐨𝐯𝐢𝐜 con pick & roll ed alley op che portano a spettacolari schiacciate del secondo, ma in difesa gli sloveni giocano concedendo troppo alle linee di passaggio e alle penetrazioni della Reyer che affonda il colpo e arriva a doppiare i padroni di casa chiudendo il primo quarto sul 15-31.

Anche il secondo quarto si apre con la Reyer a spingere sull’acceleratore e soprattutto a trovare ottime percentuali dall’arco, cosi con le triple di 𝐖𝐢𝐥𝐭𝐣𝐞𝐫 e 𝐇𝐞𝐢𝐝𝐞𝐠𝐠𝐞𝐫 trova il massimo vantaggio sul 20-40. Da questo momento in poi perà il Cedevita si accende e da inizio ad una lenta rimonta: l’esperienza di 𝐁𝐥𝐚𝐳𝐢𝐜, il talento di 𝐂𝐨𝐛𝐛𝐬 l’atletismo di 𝐌𝐚𝐭𝐤𝐨𝐯𝐢𝐜 segnano un primo parziale di 9-2 (29-42) a metà quarto, 𝐓𝐮𝐜𝐤𝐞𝐫 e 𝐒𝐢𝐦𝐦𝐬 con l’aiuto di 𝐊𝐚𝐛𝐞𝐧𝐠𝐞𝐥𝐞 sotto le plance riportano Venezia sul +14 (canestro di 𝐎’𝐂𝐨𝐧𝐧𝐞𝐥𝐥 su assist di 𝐒𝐢𝐦𝐦𝐬), poi è ancora 𝐌𝐚𝐭𝐤𝐨𝐯𝐢𝐜 a far registrare highlights con schiacciate spettacolari ma facendosi apprezzare anche dall’arco con un 2/2). Il primo tempo si chiude cosi col la partita riaperta e il risultato sul 49-56.

Il secondo tempo inizia con il Cedevita all’arrembaggio nel tentativo di rientrare definitivamente nel match e provare se possibile a vincere la prima partita: l’inizio è tutto dalla loro parte con parziale di 7-1 concluso con la terza tripla di 𝐌𝐚𝐭𝐤𝐨𝐯𝐢𝐜 che mette i suoi a -1 dal -20. Inizia quindi anche il secondo tempo della Reyer che con la tripla di 𝐒𝐢𝐦𝐦𝐬 e il canestro di 𝐂𝐚𝐬𝐚𝐫𝐢𝐧 prova a respingere l’assalto: 𝐓𝐮𝐜𝐤𝐞𝐫 torna a segnare (ancora con grande merito di 𝐊𝐚𝐛𝐞𝐧𝐠𝐞𝐥𝐞) rispondendo a 𝐂𝐨𝐛𝐛𝐬, ma gli sloveni ritrovano il -1 sulla prima tripla di 𝐑𝐚𝐝𝐢𝐜𝐞𝐯𝐢𝐜 ben servito da 𝐁𝐥𝐚𝐳𝐢𝐜 che poco dopo firma addirittura il sorpasso (69-68). E nel momento più delicato irrompe 𝐒𝐩𝐢𝐬𝐬𝐮 con la tripla del nuovo vantaggio: nel finale di quarto il play sardo realizza i liberi del +3 (74-77).

Subita e contenuta tutto sommato la sfuriata, la Reyer ritrova la chiavi della partita e ne riprende il comando nell’ultima frazione: dopo il canestro di 𝐂𝐨𝐛𝐛𝐬 a ribadire il -3 (80-83) arriva infatti il parziale di 1-8 che riporta Venezia in doppia cifra di vantaggio sull’81-91 a metà quarto, ancora con i punti di 𝐒𝐩𝐢𝐬𝐬𝐮 e 𝐊𝐚𝐛𝐞𝐧𝐠𝐞𝐥𝐞, eccezionale per foga agonistica e non solo a rimbalzo ma anche in opposizione al tiro avversario dove infligge ben 4 stoppate.

𝐂𝐨𝐛𝐛𝐬 e 𝐌𝐚𝐭𝐤𝐨𝐯𝐢𝐜, i migliori dei loro, continuano a fatturare e a provarci, ma le triple di 𝐒𝐩𝐢𝐬𝐬𝐮 e 𝐓𝐮𝐜𝐤𝐞𝐫 congelano definitivamente il risultato che alla fine è di 93-104.

Per la Reyer importante la vittoria, ma i risultati dagli altri campi non aiutano in quanto il 𝐏𝐫𝐨𝐦𝐞𝐭𝐞𝐲 batte agevolmente i lituani del Wolves e il 𝐁𝐞𝐬𝐢𝐤𝐭𝐚𝐬 vince ad Amburgo. Altra tegola, questa interna, l’infortunio di uno sfortunatissimo 𝐉𝐨𝐫𝐝𝐚𝐧 𝐏𝐚𝐫𝐤𝐬 questa stagione, con le condizioni che sono da verificare.

——————

Cedevita Olimpija – Reyer Venezia: i quintetti iniziali

——————

𝐂𝐞𝐝𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚 𝐎𝐥𝐢𝐦𝐩𝐢𝐣𝐚: Cobbs, Blazic, Scuka, Matkovic, Dragic

𝐑𝐞𝐲𝐞𝐫 𝐕𝐞𝐧𝐞𝐳𝐢𝐚: Tucker, Spissu, Simms, Parks, Tessitori

————————-

Cedevita Olimpija – Reyer Venezia: i parziali dei quarti

————————-

𝟏° 𝐐𝐮𝐚𝐫𝐭𝐨: 15-31 (15-31)

𝟐° 𝐐𝐮𝐚𝐫𝐭𝐨: 34-25 (49-56)

𝟑° 𝐐𝐮𝐚𝐫𝐭𝐨: 25-21 (74-77)

𝟒° 𝐐𝐮𝐚𝐫𝐭𝐨: 19-27 (93-104)

——————————

Cedevita Olimpija – Reyer Venezia: statistiche di squadra

——————————

𝐂𝐞𝐝𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚 𝐎𝐥𝐢𝐦𝐩𝐢𝐣𝐚

2pt: 21/40 (52.5%)

3pt: 11/20 (55.00%)

Liberi: 18/25 (72.00%)

Rimbalzi: 32 (5 o. + 27 d.)

Assist: 23

Palle perse: 10

𝐑𝐞𝐲𝐞𝐫 𝐕𝐞𝐧𝐞𝐳𝐢𝐚

2pt: 25/44 (56.8%)

3pt: 14/33 (42.4%)

Liberi: 12/16 (75.00%)

Rimbalzi: 41 (12 o. + 29 d.)

Assist: 23

Palle perse: 17

———–

Cedevita Olimpija – Reyer Venezia: l’MVP della partita

———–

𝐑𝐚𝐲𝐣𝐨𝐧 𝐓𝐮𝐜𝐤𝐞𝐫 (Reyer Venezia)

————–

Cedevita Olimpija – Reyer Venezia: i tabellini

————–

𝐂𝐄𝐃𝐄𝐕𝐈𝐓𝐀 𝐎𝐋𝐈𝐌𝐏𝐈𝐉𝐀

Rok Radovic – 2pt / 3rb / 1as

Nikola Radicevic – 3pt / 2rb / 7as

Justin Cobbs – 19pt / 6rb / 9as

Gregor Glas – 0pt / 0rb / 0as

Jaka Blazic – 18pt / 5rb / 1as

Vukasin Todorovic – ne

Karlo Matkovic – 23pt / 6rb / 1as

Shawn Jones – 10pt / 5rb / 0as

Luka Scuka – 9pt / 2rb / 1as

Jaka Klobucar – 0pt / 0rb / 1as

Zoran Dragic – 7pt / 1rb / 1as

Alexander Shashkov – 2pt / 1rb / 0as

𝐔𝐌𝐀𝐍𝐀 𝐑𝐄𝐘𝐄𝐑 𝐕𝐄𝐍𝐄𝐙𝐈𝐀

Marco Spissu – 14pt / 3rb / 7as

Jordan Parks – 4pt / 4rb / 2as

Davide Casarin – 4pt / 3rb / 1as

Andrea De Nicolao – 4pt / 2rb / 1as

Mfiondu Kabengele – 10pt / 7rb / 3as

Alexander O’Connell – 2pt / 0rb / 0as

Jeff Brooks – ne

Kyle Wiltjer – 10 pt / 2rb / 2as

Max Heidegger – 6pt / 1rb / 2as

Amedeo Tessitori – 17pt / 7rb / 1as

Rayjon Tucker – 24pt / 5rb / 3as

Aamir Simms – 9pt / 3rb / 1as

—————-

Cedevita Olimpija – Reyer Venezia: la sala stampa

—————-

*𝑟𝑖𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎𝑡𝑒 𝑑𝑎𝑖 𝑠𝑖𝑡𝑖 𝑢𝑓𝑓𝑖𝑐𝑖𝑎𝑙𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑠𝑜𝑐𝑖𝑒𝑡𝑎’

𝐍𝐞𝐯𝐞𝐧 𝐒𝐩𝐚𝐡𝐢𝐣𝐚 (coach Reyer Venezia): “𝑆𝑜𝑛𝑜 𝑓𝑒𝑙𝑖𝑐𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑣𝑖𝑡𝑡𝑜𝑟𝑖𝑎, 𝑚𝑎 𝑛𝑜𝑛 𝑝𝑜𝑠𝑠𝑜 𝑒𝑠𝑠𝑒𝑟𝑒 𝑒𝑢𝑓𝑜𝑟𝑖𝑐𝑜 𝑜𝑟𝑎 𝑝𝑒𝑟𝑐ℎ𝑒’ 𝑎𝑏𝑏𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑠𝑢𝑏𝑖𝑡𝑜 93 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑖 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛𝑎 𝑑𝑖𝑓𝑒𝑠𝑎 𝑡𝑒𝑟𝑟𝑖𝑏𝑖𝑙𝑒 𝑛𝑒𝑙 𝑠𝑒𝑐𝑜𝑛𝑑𝑜 𝑒 𝑡𝑒𝑟𝑧𝑜 𝑞𝑢𝑎𝑟𝑡𝑜. 𝑈𝑛𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑣𝑢𝑜𝑙𝑒 𝑒𝑠𝑠𝑒𝑟𝑒 𝑢𝑛𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑒𝑛𝑑𝑒𝑟 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑛𝑜𝑖 𝑑𝑒𝑣𝑒 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑎𝑟𝑒 𝑢𝑛𝑎 𝑝𝑎𝑙𝑙𝑎𝑐𝑎𝑛𝑒𝑠𝑡𝑟𝑜 𝑝𝑖𝑢̀ 𝑠𝑜𝑙𝑖𝑑𝑎 𝑒 𝑢𝑛𝑎 𝑑𝑖𝑓𝑒𝑠𝑎 𝑚𝑖𝑔𝑙𝑖𝑜𝑟𝑒. 𝑂𝑙𝑖𝑚𝑝𝑖𝑎 ℎ𝑎 𝑡𝑎𝑙𝑒𝑛𝑡𝑜, 𝑚𝑎 𝑛𝑜𝑛 𝑝𝑜𝑠𝑠𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑐𝑜𝑛𝑐𝑒𝑑𝑒𝑟𝑒 35 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑖 𝑖𝑛 𝑢𝑛 𝑞𝑢𝑎𝑟𝑡𝑜. 𝐴𝑙 𝑑𝑖 𝑙𝑎’ 𝑑𝑖 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑜 𝑎𝑏𝑏𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑎𝑡𝑜 𝑢𝑛𝑎 𝑏𝑢𝑜𝑛𝑎 𝑝𝑎𝑙𝑙𝑎𝑐𝑎𝑛𝑒𝑠𝑡𝑟𝑜”.

Autore

  • Luca Siano

    L’admin del sito web e l’ideatore del “progetto” Passione Basket promotore di diverse iniziative sui gruppi privati e coordinatore generale di tutte le attività. Grande appassionato di basket, con un debole (serio) per la Virtus Bologna!

    Visualizza tutti gli articoli