Cari amici di passione basket, la prima fase è agli sgoccioli, va in scena la penultima giornata del girone rosso, andiamo a vedere cos’è successo in questa domenica di fine gennaio:

——————-

GIRONE ROSSO

——————-

𝐅𝐨𝐫𝐭𝐢𝐭𝐮𝐝𝐨 𝐁𝐨𝐥𝐨𝐠𝐧𝐚 – 𝐂𝐢𝐯𝐢𝐝𝐚𝐥𝐞 𝟗𝟎-𝟕𝟕

Torna alla vittoria la squadra di 𝐂𝐚𝐣𝐚 e lo fa convincendo contro una 𝐂𝐢𝐯𝐢𝐝𝐚𝐥𝐞 apparsa in forma nelle ultime uscite.

Parte bene la Fortitudo che vuole vendicare la sconfitta di Cento e mantenere il primato, dopo 4′ è 10-5 e 𝐏𝐢𝐥𝐥𝐚𝐬𝐭𝐫𝐢𝐧𝐢 chiama il primo time-out, 𝐂𝐨𝐥𝐞 (18) infila tre canestri in altrettanti tentativi e Cividale torna a -5, 𝐅𝐫𝐞𝐞𝐦𝐚𝐧 (25+7rb) fa la voce grossa sotto canestro e si va al riposo sul 29-20.

Nel secondo periodo Cividale resta a contatto grazie alle scorribande di 𝐑𝐨𝐭𝐚 che si prende in mano la squadra dopo il terzo fallo di 𝐂𝐨𝐥𝐞, 𝐎𝐠𝐝𝐞𝐧 (16) e 𝑨𝒓𝒂𝒅𝒐𝒓𝒊 (24) firmano le due triple che portano sul 50-40 al riposo lungo.

Inizia il terzo periodo e gli uomini di Caja allungano con un parziale di 9-2, la partita scorre fino al 76-55 che porta le squadre all’ultimo riposo.

Bologna amministra nel quarto periodo, molla qualcosa nel finale quando Isotta (12) piazza tre triple che avvicinano Cividale, ma ormai è troppo tardi, finisce 90-77.

Bologna resta al comando insieme a Forlì e stacca il pass per le finali di Coppa Italia legadue, Cividale resta a sette vittorie ma la classifica nelle posizioni di coda è corta e ne vedremo delle belle nella fase a orologio.

——————-

𝐔𝐝𝐢𝐧𝐞 – 𝐅𝐨𝐫𝐥𝐢’ 𝟔𝟏-𝟕𝟑

——————-

Sconfitta casalinga per Udine che cede il passo ad una più organizzata Forlì, vittoria importante per gli uomini di 𝐌𝐚𝐫𝐭𝐢𝐧𝐨 ai vertici della classifica.

Partenza devastante di Udine che timbra subito un parziale di 13-2 cavalcando la buona mira dalla lunga, 𝐂𝐥𝐚𝐫𝐤 (13+6rb) regala emozioni e si va al primo riposo sul 20-9.

Forlì inizia il secondo quarto difendendo e torna sotto con due triple fino al -5, Udine perde colpi dalla lunga e gli ospiti restano in partita grazie ad 𝐀𝐥𝐥𝐞𝐧 (23), partita godibile che vede le squadre andare a riposo sul 34-31.

Si torna in campo e Udine non trovando canestri da fuori fa affidamento sulle sapienti mani di 𝐆𝐚𝐬𝐩𝐚𝐫𝐝𝐨 (14+5rb) e allunga ancora sul +9, Forlì non sta a guardare e ricuce lo strappo con 𝐉𝐨𝐡𝐧𝐬𝐨𝐧 (11); nel finale di quarto Udine abbassa le percentuali e non trova più la via del canestro, gli uomini di Martino sfruttano il regalo e con un 9-0 di parziale trovano il primo vantaggio, a fine periodo è 50-48 per gli ospiti.

Quando ci si aspetta la reazione di Udine, Forlì continua a negare tiri facili ai friulani e arriva l’allungo ad inizio periodo dei forlivesi, 11-3 di parziale e massimo vantaggio sul +10.

Se 𝐂𝐢𝐧𝐜𝐢𝐚𝐫𝐢𝐧𝐢 non è in serata ci pensano i due Usa a fare la differenza, 𝐏𝐚𝐬𝐜𝐨𝐥𝐨 (10) fa il suo sotto canestro e i biancorossi trionfano per 73-61.

Forlì resta appaiata a Bologna in testa raggiungendo le finali di Coppa Italia legadue, Udine perde un occasione d’oro e resta al terzo posto.

——————-

𝐓𝐫𝐢𝐞𝐬𝐭𝐞 – 𝐑𝐢𝐦𝐢𝐧𝐢 𝟕𝟔-𝟗𝟎

——————-

Altra abbinata interna per Trieste contro una convincente Rimini che risale la china dopo un inizio buio di campionato.

Trieste alla terza partita in sette giorni, con problemi di organico, parte male, Rimini è venuta per fare risultato e si vede, 𝐌𝐚𝐫𝐤𝐬 (20) è padrone del campo e si va al primo riposo sul 22-11 per gli uomini di 𝐃𝐞𝐥𝐥’𝐀𝐠𝐧𝐞𝐥𝐥𝐨.

Si riparte e Rimini allunga ulteriormente con un parziale di 7-0, coach 𝐂𝐡𝐫𝐢𝐬𝐭𝐢𝐚𝐧 chiama time-out e i suoi rispondono, 𝐂𝐚𝐧𝐝𝐮𝐬𝐬𝐢 (21+7rb) suona la carica e con un parziale di 10-3 nel finale Trieste recupera terreno e va al riposo lungo sul -10 (34-44).

Al ritorno in campo Rimini trova ancora una volta un parzialone di 13-0 con 𝐉𝐨𝐡𝐧𝐬𝐨𝐧 (doppia doppia 15+11rb) che porta al +20, Trieste reagisce con 𝐁𝐫𝐨𝐨𝐤𝐬 (15) e 𝐕𝐢𝐥𝐝𝐞𝐫𝐚 (doppia doppia 13+10rb) e torna a -14, a fine terzo periodo è 64-50 per gli ospiti.

Nel periodo conclusivo Rimini continua a trovare canestri facili e resiste ai tentativi di rimonta dei padroni di casa; avanti dall’inizio alla fine, la squadra di Dell’Agnello (vero artefice della rinascita riminese) porta a casa una vittoria fondamentale col risultato di 90-76.

Trieste viene raggiunta da Verona al quarto posto, Rimini fa il colpaccio e arriva in zona playoff con otto vittorie.

——————-

𝐍𝐚𝐫𝐝𝐨’ – 𝐕𝐞𝐫𝐨𝐧𝐚 𝟓𝟕-𝟔𝟗

——————-

Sconfitta casalinga per Nardò, la quarta in altrettante partite, contro Verona che continua la corsa dietro alle regine del girone rosso.

Per Nardò da segnalare l’esordio in panchina per 𝐋𝐮𝐜𝐚 𝐃𝐚𝐥𝐦𝐨𝐧𝐭𝐞 dopo l’esonero di Di Carlo.

Partono bene gli ospiti che trovano un parziale di 9-0 condotto da 𝐄𝐬𝐩𝐨𝐬𝐢𝐭𝐨 (14+9rb), i padroni di casa reagiscono con 𝐒𝐭𝐞𝐰𝐚𝐫𝐭 (12) che mette a segno due triple e porta al primo riposo i padroni di casa sotto di 3 (15-18).

Nel secondo periodo altro allungo degli uomini di 𝐑𝐚𝐦𝐚𝐠𝐥𝐢, 𝐒𝐭𝐞𝐟𝐚𝐧𝐞𝐥𝐥𝐢 (10+5rb) ha la mano calda e porta i suoi sul +12 a metà periodo. Timida rimonta dei pugliesi ma all’intervallo lungo è 39-28 per gli ospiti.

Secondo tempo e Verona continua a dominare, 𝐃𝐞𝐯𝐨𝐞 non è in serata ma ci pensano 𝐔𝐝𝐨𝐦 (13+4as) e 𝐌𝐮𝐫𝐩𝐡𝐲 (11+5rb) a non farlo rimpiangere, 14-3 di parziale e i veronesi volano sul +21, a fine terzo quarto è 58-40 per Verona.

Nell’ultimo quarto Verona amministra senza troppi problemi e porta a casa i due punti per il 57-69 finale.

Verona raggiunge Trieste al quarto posto mentre Nardò scivola fuori dalla zona play-off.

——————-

𝐏𝐢𝐚𝐜𝐞𝐧𝐳𝐚 – 𝐂𝐡𝐢𝐮𝐬𝐢 𝟔𝟒-𝟕𝟑

——————-

Piacenza perde la quinta consecutiva contro una coriacea Chiusi che muove la sua classifica.

Partenza sprint per i padroni di casa che vanno avanti 7-2 con Chiusi che mostra le solite difficoltà nel trovare la via del canestro, il primo periodo si chiude sul 27-19 per Piacenza.

Nel secondo periodo Chiusi rientra grazie a 𝐓𝐢𝐥𝐠𝐡𝐦𝐚𝐧 (doppia doppia 16+11rb) e il nuovo arrivo 𝐆𝐚𝐝𝐝𝐞𝐟𝐨𝐫𝐬 (14+9rb), Piacenza nonostante la solidità di 𝐒𝐤𝐞𝐞𝐧𝐬 (14+18rb) non trova più la via del canestro e gli ospiti con un parziale di 9-0 vanno sul +6, all’intervallo è avanti Chiusi 42-37.

Al ritorno dagli spogliatoi le percentuali al tiro scendono e Piacenza non riesce a impensierire gli ospiti che tengono bene il campo e arrivano all’ultimo riposo avanti 57-48.

Nel quarto decisivo gli uomini di 𝐒𝐚𝐥𝐢𝐞𝐫𝐢 rientrano e impattano sul 60 pari, a 2’40” dalla sirena mettono il muso avanti ma poi l’attacco si spegne sul più bello; Chiusi approfitta e con 10-0 finale porta a casa due punti importanti in vista della seconda fase e successivi playout.

Piacenza resta al sesto posto inseguita da un gruppetto di tre squadre a due soli punti di distacco, Chiusi trova la terza vittoria stagionale ma resta ultima in classifica.

——————-

𝐂𝐞𝐧𝐭𝐨 – 𝐎𝐫𝐳𝐢𝐧𝐮𝐨𝐯𝐢 𝟖𝟐-𝟗𝟔

——————-

Cento esce sconfitta tra le mura amiche dopo aver battuto sette giorni fa la capolista, per Orzinuovi due punti che sono ossigeno puro in vista dei prossimi impegni.

Bel primo quarto con attacchi spumeggianti, 𝐃𝐞𝐥𝐟𝐢𝐧𝐨 (18) da una parte e 𝐉𝐨𝐫𝐠𝐞𝐧𝐬𝐞𝐧 (22+6rb+5as) dall’altra alzano in livello in campo, alla prima sirena il risultato è 24-25.

Nei primi 5′ del secondo periodo Cento resta a contatto grazie a 𝐁𝐫𝐮𝐭𝐭𝐢𝐧𝐢 (15+5rb) e 𝐌𝐮𝐬𝐬𝐢𝐧𝐢 (18), poi Orzinuovi trova un parziale di 8-0 grazie a 𝐋𝐞𝐨𝐧𝐳𝐢𝐨 (18) e 𝐁𝐞𝐫𝐭𝐢𝐧𝐢 (16+6rb), Cento reagisce e accorcia ancora fino al 41-45 che porta alla pausa lunga.

Pronti via e i padroni di casa, ancora negli spogliatoi, subiscono in parziale di 7-0 in apertura che rilancia le ambizioni degli ospiti, la tripla allo scadere del periodo porta gli uomini di 𝐙𝐚𝐧𝐜𝐡𝐢 sul +12.

Orzinuovi muove bene la palla e trova comode soluzioni, cosa che agli uomini di Mecacci non riesce, è di Trapani la tripla del +16 quando il cronometro segna 33 minuti di gioco; i padroni di casa reagisco ma la loro rimonta arriva fino al -7, nel finale girandola di liberi che consente ad Orzinuovi di allungare fino al definitivo 82-96.

Cento perde e resta inguaiata nelle zone basse della classifica, Orzinuovi vince ed accorcia la classifica, vittoria importante in vista della seconda fase.

——————-

𝐑𝐈𝐒𝐔𝐋𝐓𝐀𝐓𝐈 𝐀𝟐 𝐆𝐈𝐑𝐎𝐍𝐄 𝐑𝐎𝐒𝐒𝐎 – 𝐆𝐈𝐎𝐑𝐍𝐀𝐓𝐀 𝟐𝟏

Fortitudo Bologna – Cividale 90-77

Udine – Forlì 61-73

Nardò – Verona 57-69

Trieste – Rimini 76-90

Piacenza – Chiusi 64-73

Cento – Orzinuovi 82-96

——————-

𝐂𝐋𝐀𝐒𝐒𝐈𝐅𝐈𝐂𝐀 𝐀𝟐 𝐆𝐈𝐑𝐎𝐍𝐄 𝐑𝐎𝐒𝐒𝐎 – 𝐆𝐈𝐎𝐑𝐍𝐀𝐓𝐀 𝟐𝟏

𝟎𝟏. F. Bologna 34

𝟎𝟐. Forli’ 34

𝟎𝟑. Udine 30

𝟎𝟒. Verona 28

𝟎𝟓. Trieste 28

𝟎𝟔. Piacenza 18

𝟎𝟕. Rimini 16

𝟎𝟖. Cento 16

𝟎𝟗. Nardò 16

𝟏𝟎. Cividale 14

𝟏𝟏. Orzinuovi 10

𝟏𝟐. Chiusi 8

Autore

  • Luca Cameli

    Marchigiano verace classe ’88, cresce a Porto San Giorgio dove si appassiona alla palla a spicchi, altre alla musica e al cinema; all’età di 10 si innamora per la prima volta di… Fortitudo Bologna, che come ogni primo amore che si rispetti dà più delusioni che gioie! Entra a conoscenza di questo gruppo di pazzi grazie al fantabasket, poi entra a fare parte della redazione per gioco, colleziona un presenza al PBDay mettendo in mostra le suo doti da mangiatore e bevitore!

    Visualizza tutti gli articoli

#pubblicità
“In qualità di sito Affiliato Amazon
vengono percepite delle commissioni
sugli acquisti idonei"