La vittoria ottenuta da Treviso in quel di Pistoia e la consapevolezza del risultato di Cremona a partita in corso mettono ansia a 𝐏𝐞𝐬𝐚𝐫𝐨, che sa di dover vincere per mantenere le distanza dalla quota salvezza. L’avversario di oggi è 𝐑𝐞𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐄𝐦𝐢𝐥𝐢𝐚, squadra dalla “doppia identità”, rullo compressore in casa ma grande incognita in trasferta, dove arriva da 5 sconfitte consecutive.

Ruolino di marcia negativo che però la Unahotels interrompe proprio alla Vitrifrigo Arena, dove riesce a esprimere quelle qualità che la contraddistinguono anche nelle partite casalinghe, con una pallacanestro fatta di difese aggressive, giocate d’anticipo e palle rubate, e potendo contare sulla grande potenza fisica sotto canestro due centri come il giovane 𝐅𝐚𝐲𝐞 e l’esperto 𝐁𝐥𝐚𝐜𝐤 possono garantire, non meno dei punti nelle mani degli esterni come 𝐆𝐚𝐥𝐥𝐨𝐰𝐚𝐲 (reduce dai 38 punti dell’ultima partita contro Varese, 15 stasera) e Smith (16 punt).

Reggio sfrutta cosi la stazza fisica dei succitati centri e del “mastino” difensivo 𝐖𝐞𝐛𝐞𝐫 per dominare anche la lotta a rimbalzo, sicchè Pesaro fa una difficoltà enorme a trovare buone soluzioni realizzative e dovendo fare a meno anche sin troppo presto di 𝐓𝐨𝐭𝐞’ (uscito a metà secondo quarto per infortunio) che stava comunque lottando e rappresentava probabilmente l’unica vera arma contro la fisicità messa in campo oggi da Reggio, deposita ben presto le armi, con 𝐌𝐜𝐃𝐮𝐟𝐟𝐢𝐞 ultimo ad arrendersi ma senza che nel secondo tempo la Vuelle riesca mai ad impensierire gli ospiti o a dare l’impressione di poter rientrare.

Una sconfitta che rafforza le convinzioni oltre che la posizione di Reggio Emilia, e che suscita più di qualche riflessione sulla tenuta di Pesaro, che a 6 giornate dalla fine si trova in una situazione a dir poco complicata.

𝟏° 𝐐𝐮𝐚𝐫𝐭𝐨: 14-19 (14-19)

Sono gli osptiti a prendere il pallino della gioco in mano con un primo parziale di 1-6 ad aprire il match, sfruttando il gioco interno con due canestri di 𝐂𝐡𝐢𝐥𝐥𝐨 ed uno di 𝐅𝐚𝐲𝐞. la Vuelle si appoggia a 𝐓𝐨𝐭𝐞’ che realizza che è l’unico punto di riferimento in attacco e realizza i primi 7 punti per i suoi (7-10) fino a quel momento, poi gli esterni 𝐖𝐫𝐢𝐠𝐡𝐭-𝐅𝐨𝐫𝐞𝐦𝐚𝐧 e 𝐓𝐚𝐦𝐛𝐨𝐧𝐞 con una tripla danno il primo (ed unico) vantaggio alla Vuelle nella partita (12-10). Ma Reggio Emilia oggi sembra avere la faccia giusta e la reazione non si fa attendere, con un controparziale di 0-7 firmato da due canestri di 𝐁𝐥𝐚𝐜𝐤 ed una tripla di 𝐒𝐦𝐢𝐭𝐡 (12-17). Il primo quarto si chiude sul 14-19 con una appoggio di 𝐒𝐚𝐬𝐡𝐚 𝐆𝐫𝐚𝐧𝐭.

𝟐° 𝐐𝐮𝐚𝐫𝐭𝐨: 18-22 (32-41)

Apre con uno 0-4 Reggio Emilia con 𝐒𝐦𝐢𝐭𝐡 ed una schiacciata di 𝐔𝐠𝐥𝐢𝐞𝐭𝐭𝐢, replica Pesaro con la tripla di 𝐌𝐜𝐃𝐮𝐟𝐟𝐢𝐞 ma ancora una volta immediata risposta della Unahotels con la tripla di 𝐀𝐭𝐤𝐢𝐧𝐬 (17-26). Uno 0-5 ancora di per gli ospiti con i liberi di 𝐆𝐚𝐥𝐥𝐨𝐰𝐚𝐲 e la schiacciata di 𝐆𝐫𝐚𝐧𝐭 fa registrare il massimo vantaggio sul +12 (19-31), ma il vero guaio per Pesaro è l’uscita di 𝐓𝐨𝐭𝐞’ per infortunio. I padroni di casa provano comunque a non far scappare Reggio e con una tripla di 𝐌𝐜𝐃𝐮𝐟𝐟𝐢𝐞 ritornato a 6 lunghezze di distanza (29-35). Si riprende la scena 𝐒𝐦𝐢𝐭𝐡 che con due canestri consevutivi va a ristabilire il +12 (29-41), ancora 𝐌𝐜𝐃𝐮𝐟𝐟𝐢𝐞 realizza un gioco da tre e consente ai suoi di andare a riposo sotto la doppia cifra di svantaggio sul 32-41.

𝟑° 𝐐𝐮𝐚𝐫𝐭𝐨: 16-28 (48-69)

Si rientra in campo e dopo una prima fase in cui Pesaro studia come poter provare a riavvicinarsi, Reggio Emilia piazza un parziale di 0-8 che 𝐆𝐚𝐥𝐥𝐨𝐰𝐚𝐲 e 𝐅𝐚𝐲𝐞 che indirizza sensibilmente la partita e consegna agli ospiti il nuovo massimo vantaggio sul +20 (37-57). Ci provano 𝐁𝐚𝐦𝐟𝐨𝐫𝐭𝐡 ed il solito 𝐌𝐜𝐃𝐮𝐟𝐟𝐢𝐞, ma dopo uno 0/2 di 𝐌𝐚𝐳𝐳𝐨𝐥𝐚 ai liberi il canestro di 𝐒𝐦𝐢𝐭𝐡 ristabilisce il +20 (45-65), con il terzo quarto che si chiude ancora con un canestro di 𝐒𝐦𝐢𝐭𝐡, 48-69 e nuovo massimo vantaggio di +21 che in pratica chiude la partita con 10 minuti di anticipo.

𝟒° 𝐐𝐮𝐚𝐫𝐭𝐨: 21-18 (69-87)

Ultima frazione che ha poco o nulla da raccontare: Reggio Emila non ha problemi ad amministrare il largo vantaggio e non mostra cali di tensione, mantenedo per tutti i 10 minuti un vantaggio nei dintorni delle 20 lunghezze e concedendo solo nei secondi finali un piccolo strappo per Pesaro con 𝐕𝐢𝐬𝐜𝐨𝐧𝐭𝐢 e 𝐌𝐜𝐃𝐮𝐟𝐟𝐢𝐞, prima di arrivare alla conclusione del match che si chiude sul 69-87.

——————

STARTING FIVE

——————

𝐏𝐞𝐬𝐚𝐫𝐨: Wright-Foreman, Cinciarini, Tambone, Mazzola, Totè

𝐑𝐞𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐄𝐦𝐢𝐥𝐢𝐚: Weber, Galloway, Vitali, Chillo, Faye

——————————

STATISTICHE DI SQUADRA

——————————

𝐏𝐞𝐬𝐚𝐫𝐨

2pt: 16/38 (42.2%)

3pt: 6/26 (23.1%)

Liberi: 19/24 (79.2%)

Rimbalzi: 31 (11 o. + 20 d.)

Assist: 12

Palle perse: 14

𝐑𝐞𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐄𝐦𝐢𝐥𝐢𝐚

2pt: 33/49 (67.4%)

3pt: 5/17 (29.5%)

Liberi: 6/9 (66.7%)

Rimbalzi: 41 (9 o. + 32 d.)

Assist: 15

Palle perse: 12

———–

MVP

———–

𝐓𝐚𝐫𝐢𝐤 𝐁𝐥𝐚𝐜𝐤 (Reggio Emilia)

————–

TABELLINI

————–

𝐂𝐀𝐑𝐏𝐄𝐆𝐍𝐀 𝐏𝐑𝐎𝐒𝐂𝐈𝐔𝐓𝐓𝐎 𝐏𝐄𝐒𝐀𝐑𝐎

Andrea Cinciarini – 0pt / 3rb / 1as

Trevon Bluiett – 0pt / 0rb / 1as

Riccardo Visconti – 4pt / 1rb / 0as

Quincy Ford – 2pt / 4rb / 1as

Matteo Tambone – 11pt / 2rb / 3as

Markis McDuffie – 24pt / 8rb / 0as

Valerio Mazzola – 4pt / 4rb / 1as

Justin Wright-Foreman – 2pt / 2rb / 2as

Leonardo Totè – 9pt / 2rb / 0as

Octavio Maretto – ne

Scott Bamforth- 13pt / 5rb / 3as

𝐔𝐍𝐀𝐇𝐎𝐓𝐄𝐋𝐒 𝐑𝐄𝐆𝐆𝐈𝐎 𝐄𝐌𝐈𝐋𝐈𝐀

Briante Weber – 6pt / 6rb / 3as

Alessandro Cipolla – 0pt / 0rb / 0as

Langston Galloway – 15pt / 3rb / 0as

Mouhamed Faye – 14pt / 6rb / 0as

Michele Vitali – 5pt / 3rb / 3as

Sasha Grant – 6pt / 3rb / 0as

Jamar Smith – 16pt / 3rb / 1as

Lorenzo Uglietti – 2pt / 3rb / 4as

Darion Atkins – 4pt / 1rb / 2as

Matteo Chillo – 6pt / 3rb / 1as

Tarik Black – 13pt / 10rb / 1as

Tommaso Bonaretti – ne

—————-

SALA STAMPA

—————-

*𝑟𝑖𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎𝑡𝑒 𝑑𝑎𝑖 𝑠𝑖𝑡𝑖 𝑢𝑓𝑓𝑖𝑐𝑖𝑎𝑙𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑠𝑜𝑐𝑖𝑒𝑡𝑎’

𝐌𝐞𝐨 𝐒𝐚𝐜𝐜𝐡𝐞𝐭𝐭𝐢 (coach Pesaro): “Stasera non mi aspettavo di vedere un atteggiamento così vergognoso: mi assumo io le colpe per i giocatori anche se non è possibile fare sempre i soliti discorsi, non riuscendo a vedere capacità di reazione da parte dei miei ragazzi. Vedo apatia, è difficile trovare delle giustificazioni a quanto visto anche in questa partita“.

𝐃𝐦𝐢𝐭𝐫𝐢𝐬 𝐏𝐫𝐢𝐟𝐭𝐢𝐬 (coach Reggio Emilia): ““.

Autore

  • Luca Siano

    L’admin del sito web e l’ideatore del “progetto” Passione Basket promotore di diverse iniziative sui gruppi privati e coordinatore generale di tutte le attività. Grande appassionato di basket, con un debole (serio) per la Virtus Bologna!

    Visualizza tutti gli articoli