Andiamo a scoprire cosa è successo nelle sei partite di questa notte e la nuova classifica delle due Conference di Nba:

——————————————

I RISULTATI DELLA NOTTE

——————————————

𝐎𝐫𝐥𝐚𝐧𝐝𝐨 𝐌𝐚𝐠𝐢𝐜 – 𝐏𝐡𝐢𝐥𝐚𝐝𝐞𝐥𝐩𝐡𝐢𝐚 𝟕𝟔𝐞𝐫𝐬 𝟗𝟐-𝟏𝟏𝟐

Torna alla vittoria Philadelphia dopo la sconfitta del Christmas day. Ancora assente 𝐄𝐦𝐛𝐢𝐢𝐝, ci pensa il centro 𝐏𝐚𝐮𝐥 𝐑𝐞𝐞𝐝 a difendere il canestro, terminando con un ottima doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi. Dimenticata la nottataccia del Christmas day, 𝐌𝐚𝐱𝐞𝐲 mette a referto 23 punti, 22 per 𝐌𝐞𝐥𝐭𝐨𝐧 e 𝐇𝐚𝐫𝐫𝐢𝐬, con i Magic tenuti al minimo punteggio stagionale, con un modesto 9/33 da 3 punti ( 28% nelle ultime tre partite dalla lunga distanza).

ORL: F. Wagner 24 p, Suggs 20 p

PHI: Maxey 23 p, Harris e Melton 22 p, Reed 15 p + 10 r

——————————————

𝐖𝐚𝐬𝐡𝐢𝐧𝐠𝐭𝐨𝐧 𝐖𝐢𝐳𝐚𝐫𝐝𝐬 – 𝐓𝐨𝐫𝐨𝐧𝐭𝐨 𝐑𝐚𝐩𝐭𝐨𝐫𝐬 𝟏𝟎𝟐-𝟏𝟑𝟐

Agevole vittoria per i Toronto Raptors sul campo dei Washington Wizards: coach 𝐑𝐚𝐣𝐚𝐤𝐨𝐯𝐢𝐜 decide di escludere 𝐒𝐜𝐡𝐫𝐨𝐞𝐝𝐞𝐫 dal quintetto partente per far posto a 𝐓𝐫𝐞𝐧𝐭 𝐣𝐫 , affidandosi a 𝐁𝐚𝐫𝐧𝐞𝐬 come portatore di palla. I risultati sono confortanti: la vittoria più ampia della stagione (+30), ben 43 assist di squadra e tutto il quintetto di partenza in doppia cifra, guidato dai 26 punti di 𝐀𝐧𝐮𝐧𝐨𝐛𝐲 e la doppia doppia da 20 punti e 12 assist proprio di Barnes.

WAS: Kuzma e Poole 14 p

TOR: Anunoby 26 p, Siakam 22 p + 11 a, Barnes 20 p + 12 r

——————————————

𝐁𝐫𝐨𝐨𝐤𝐥𝐲𝐧 𝐍𝐞𝐭𝐬 – 𝐌𝐢𝐥𝐰𝐚𝐮𝐤𝐞𝐞 𝐁𝐮𝐜𝐤𝐬 𝟏𝟐𝟐-𝟏𝟒𝟒

Le doppie doppie di 𝐀𝐧𝐭𝐞𝐭𝐨𝐤𝐨𝐮𝐧𝐦𝐩𝐨 (32pt+10 rimb) e 𝐌𝐢𝐝𝐝𝐥𝐞𝐭𝐨𝐧 (27pt+10as) permettono ai Bucks di avere la meglio su Brooklyn per 144-122, con coach 𝐕𝐚𝐮𝐠𝐡𝐧 che concede molto spazio ai rookie e a giocatori con un “two way contract” tanto che sembrava di assistere ad una partita di pre-season (anche se il coach ha negato di aver trattato la partita come se fosse stata giocata a metà ottobre). I giovani non hanno comunque sfigurato e hanno tenuto bene per 3 quarti (i Bucks erano avanti di solo 1 punto a 1:25 dalla fine del terzo quarto). Poi due accelerate di Milwaukee fra fine terzo quarto e inizio quarto quarto hanno portato il distacco a 20 punti.

BKN: Wilson 21 p + 10 r, Watford 17 p

MIL: Antetokounmpo 32 p + 10 r, Middleton 27 p + 10 a

——————————————

𝐇𝐨𝐮𝐬𝐭𝐨𝐧 𝐑𝐨𝐜𝐤𝐞𝐭𝐬 – 𝐏𝐡𝐨𝐞𝐧𝐢𝐱 𝐒𝐮𝐧𝐬 𝟏𝟏𝟑-𝟏𝟐𝟗

Tornano alla vittoria i Phoenix Suns dopo 3 sconfitte consecutive, grazie alla diciottesima tripla doppia in carriera di 𝐃𝐮𝐫𝐚𝐧𝐭 e il suo career high di assist (27pt+10rimb+16as+2stl+1blk). Vittoria costruita nel secondo quarto, dove i Suns hanno tirato con il 76% dal campo scavando un solco di 20 punti che i Rockets non sono riusciti a ricoprire; 27 punti per l’ex 𝐆𝐨𝐫𝐝𝐨𝐧 e 20 per 𝐁𝐨𝐨𝐤𝐞𝐫.

HOU: Sengun 24 p, J. Green 23 p

PHX: Durant 27 p + 10 r + 16 a, Gordon 27 p

——————————————

𝐎𝐤𝐥𝐚𝐡𝐨𝐦𝐚 𝐂𝐢𝐭𝐲 𝐓𝐡𝐮𝐧𝐝𝐞𝐫 – 𝐍𝐞𝐰 𝐘𝐨𝐫𝐤 𝐊𝐧𝐢𝐜𝐤𝐬 𝟏𝟐𝟗-𝟏𝟐𝟎

I Thunder continuano la loro marcia, sconfiggendo i New York Knicks e mantenendo il secondo posto ad Ovest, grazie a un primo quarto chiuso in vantaggio 38-25 con un ottimo 6/8 da 3, e con il vantaggio consolidato fino al +17 nel secondo quarto. Gli uomini di coach 𝐓𝐡𝐢𝐛𝐨𝐝𝐞𝐚𝐮 con un parziale di 16-4 si sono rifatti sotto a 5:30 dalla fine del secondo quarto, ma un nuovo strappo dei Thunder ha chiuso il primo tempo sul +9 (69-60). Dopo un terzo quarto di sostanziale parità la spuntano i Thunder con un ultimo quarto vinto 36-31 guidati dai 36 punti a testa del solito 𝐒𝐡𝐚𝐢 𝐆𝐢𝐥𝐠𝐞𝐮𝐬-𝐀𝐥𝐞𝐱𝐚𝐧𝐝𝐞𝐫 (anche 7 rimbalzi e 8 assist) e di 𝐉𝐚𝐥𝐞𝐧 𝐖𝐢𝐥𝐥𝐢𝐚𝐦𝐬. Per i Knicks non bastano le ottime prove di 𝐑𝐚𝐧𝐝𝐥𝐞 (25pt+9rim) e 𝐁𝐫𝐮𝐧𝐬𝐨𝐧 (24pt).

OKC: Gilgeous-Alexander e Jalen William 36 p

NYK: Rundle 25 p, Brunson 24 p

——————————————

𝐃𝐚𝐥𝐥𝐚𝐬 𝐌𝐚𝐯𝐞𝐫𝐢𝐜𝐤𝐬 – 𝐂𝐥𝐞𝐯𝐞𝐥𝐚𝐧𝐝 𝐂𝐚𝐯𝐚𝐥𝐢𝐞𝐫𝐬 𝟏𝟏𝟎-𝟏𝟏𝟑

I Cleveland Cavaliers riescono ad espugnare il parquet dei Dallas Mavericks, nonostante dopo solo 15 minuti si trovassero sotto di 20 punti e avessero incassato ben 50 punti (30-50). I Mavericks sono rimasti 5 minuti senza segnare nel quarto quarto e i Cavs ne hanno approfittato per portarsi dal -9 al +6 (111-105) con 1:13 sul cronometro. In assenza di 𝐆𝐚𝐫𝐥𝐚𝐧𝐝, 𝐌𝐢𝐭𝐜𝐡𝐞𝐥𝐥 e 𝐌𝐨𝐛𝐥𝐞𝐲 ci pensano 𝐋𝐞𝐕𝐞𝐫𝐭 (29 pt 6/9 da 3) ed 𝐀𝐥𝐥𝐞𝐧 (24 pt +23rimb) a conquistare la seconda vittoria consecutiva, nonostante un 𝐃𝐨𝐧𝐜𝐢𝐜 da 39 punti (almeno 30 punti in 14 delle ultime 15 gare).

DAL: Doncic 39 p, Seth Curry 19 p

CLE: Levert 29 p, J.Allen 24 p + 23 r

——————————–

CLASSIFICHE CONFERENCE

——————————–

𝐄𝐀𝐒𝐓𝐄𝐑𝐍 𝐂𝐎𝐍𝐅𝐄𝐑𝐄𝐍𝐂𝐄

𝟎𝟏. Boston Celtics (23-6)

𝟎𝟐. Milwaukee Bucks (23-8)

𝟎𝟑. Philadelphia 76ers (21-9)

𝟎𝟒. Orlando Magic (18-12)

𝟎𝟓. Miami Heat (18-12)

𝟎𝟔. Cleveland Cavaliers (18-13)

𝟎𝟕. New York Knicks (17-13)

𝟎𝟖. Indiana Pacers (15-14)

𝟎𝟗. Brooklyn Nets (15-16)

𝟏𝟎. Chicago Bulls (14-18)

𝟏𝟏. Atlanta Hawks (12-18)

𝟏𝟐. Toronto Raptors (12-18)

𝟏𝟑. Charlotte Hornets (7-21)

𝟏𝟒. Washington Wizards (5-25)

𝟏𝟓. Detroit Pistons (2-28)


𝐖𝐄𝐒𝐓𝐄𝐑𝐍 𝐂𝐎𝐍𝐅𝐄𝐑𝐄𝐍𝐂𝐄

𝟎𝟏. Minnesota Timberwolves (22-7)

𝟎𝟐. Oklahoma City Thunder (20-9)

𝟎𝟑. Denver Nuggets (22-10)

𝟎𝟒. Los Angeles Clippers (18-12)

𝟎𝟓. Sacramento Kings (17-12)

𝟎𝟔. Dallas Mavericks (18-13)

𝟎𝟕. New Orelans Pelicans (17-14)

𝟎𝟖. Houston Rockets (15-14)

𝟎𝟗. Los Angeles Lakers (16-15)

𝟏𝟎. Golden State Warriors (15-15)

𝟏𝟏. Phoenix Suns (15-15)

𝟏𝟐. Utah Jazz (13-18)

𝟏𝟑. Memphis Grizzlies (10-19)

𝟏𝟒. Portland Trail Blazers (8-21)

𝟏𝟓. San Antonio Spurs (4-25)

————————–

LEGENDA

————————–

(𝐖-𝐋): fra parentesi nelle partite nelle classifiche, dopo il nome delle squadre il record vinte perse nella stagione;

𝐩: Punti realizzati;

𝐫: Rimbalzi catturati;

𝐚: Assist serviti

𝐬𝐭𝐩: Stoppate date

Autore

  • Christian Roger Di Benedetto

    Grande appassionato di basket NBA e collezionista di canotte, tifoso Bulls (nostalgico), padre di tre figli di cui due dedicati al mondo del basket (sta lavorando sul terzo) e vincitore della prima edizione del PB Day. Il suo motto: “Never Give Up!”

    Visualizza tutti gli articoli