Giornata di serie A2 in cui si sono disputato soltanto sei dei 12 incontri a palinsesto, a causa dei rinvii chiesti da diverse società con giocatori stranieri impegnati nelle competizioni con le rispettive Nazionali. Andiamo a scoprire quindi come sono andate le partite in programma per questo weekend:

———————-

𝐏𝐢𝐚𝐜𝐞𝐧𝐳𝐚 – 𝐌𝐨𝐧𝐟𝐞𝐫𝐫𝐚𝐭𝐨 𝟖𝟗-𝟕𝟔

———————-

La terza giornata della fase orologio si apre con la vittoria nell’anticipo del sabato la vittoria dei padroni di casa contro Monferrato che cede solo nel quarto periodo.

Dopo un buon avvio degli ospiti con 𝐂𝐚𝐥𝐳𝐚𝐯𝐚𝐫𝐚 (17+6rb) e 𝐏𝐞𝐩𝐩𝐞𝐫 (13+8rb), i padroni di casa con 𝐕𝐞𝐫𝐨𝐧𝐞𝐬𝐢 (30) e 𝐁𝐨𝐧𝐚𝐜𝐢𝐧𝐢 (14) recuperano dal 5-16 fino a 18-18 che chiuderà il primo periodo.

Le due squadre continuano a trovare buoni tiri e un entusiasmante secondo periodo porta a continui sorpasso da una parte all’altra, 𝐒𝐞𝐫𝐩𝐢𝐥𝐥𝐢 (17+6rb) è in giornata di grazia e i lombardi chiudono avanti 40-38 al riposo lungo.

Al ritorno in campo Piacenza sembra aver preso le sicure ai piemontesi, il tentativo di fuga viene interrotto da 𝐊𝐞𝐥𝐥𝐲 (17) e 𝐅𝐚𝐧𝐭𝐨𝐦𝐚 (15) che ricuciono lo strappo; a fine terzo periodo il risultato è 61-55.

Arriva in apertura di quarto periodo l’allungo decisivo, il parziale di 16-2 frena le speranze ospiti, Piacenza tiene a distanza gli avversari e il finale di partita recita 89-76.

Piacenza torna alla vittoria e si allontana dalla zona calda della classifica, Monferrato resta al penultimo posto del girone verde.

———————-

𝐅𝐨𝐫𝐥𝐢’ – 𝐔𝐫𝐚𝐧𝐢𝐚 𝐌𝐢𝐥𝐚𝐧𝐨 𝟕𝟑-𝟓𝟗

———————-

Settima vittoria consecutiva per Forlì, ancora imbattuta tra le mura amiche, Milano alla terza sconfitta consecutiva.

Partono bene gli ospiti che vanno avanti sul 19-12 grazie ai canestri di 𝐋𝐮𝐩𝐮𝐬𝐨𝐫 (doppia doppia da 11+11rb) e 𝐁𝐞𝐯𝐞𝐫𝐥𝐲 (15+6rb), padroni di casa che reagiscono con 𝐏𝐚𝐬𝐜𝐨𝐥𝐨 (doppia doppia 11+10rb) e tornato in carreggiata, i due liberi di 𝐙𝐚𝐦𝐩𝐢𝐧𝐢 (14) portano al primo riposo sul 20-19 per Forlì.

Secondo periodo che iniza senza troppe emozioni, Milano ritrova il vantaggio, ancora una volta gli uomini di Martino reagiscono e 𝐂𝐢𝐧𝐜𝐢𝐚𝐫𝐢𝐧𝐢 (12) e 𝐉𝐨𝐡𝐧𝐬𝐨𝐧 (14) rimettono il naso avanti con un parziale di 8-0 nel finale che vale il 37-33 all’intervallo lungo.

Nel secondo tempo i padroni di casa chiudono bene gli spazi concedendo poco ai lombardi, con un canestro dietro l’altro allungano fino al +10 che manda le squadre all’ultimo riposo sul 58-48.

Altro allungo a inizio ultima frazione, Forlì vola sul +19 e Milano non trova più il canestro e i primi della classe nel girone rosso mettono il risultato in cassaforte, finisce 73-59.

Resta saldamente al primo posto del girone rosso Forlì, Milano staziona al sesto posto in zona play off.

———————-

𝐓𝐫𝐢𝐞𝐬𝐭𝐞 – 𝐀𝐠𝐫𝐢𝐠𝐞𝐧𝐭𝐨 𝟕𝟑-𝟓𝟕

———————-

Partita a due facce quella vinta dai giuliani, con Agrigento che sfrutta le disattenzioni altrui per poi sparire dai radar nel secondo tempo.

Nel primo periodo sono gli ospiti a fare il gioco, 𝐀𝐦𝐛𝐫𝐨𝐬𝐢𝐧 (15+9rb) ha vita facile sotto canestro, 𝐂𝐨𝐡𝐢𝐥𝐥 (19) fa io resto, mentre Trieste fatica a fare punti; il primo periodo si chiude 26-15 per i siculi.

Cambia la musica nel secondo periodo, Trieste trova in 𝐁𝐫𝐨𝐨𝐤𝐬 (17) e 𝐅𝐢𝐥𝐥𝐨𝐲 (11+7as) gli uomini che danno in via alla rimonta, il secondo periodo si chiude 22-11 e all’intervallo lungo il risultato è in perfetta parità a quota 37.

Trieste riprende da dove aveva lasciato, parziale di 14-2 e gestione del gioco, 𝐕𝐢𝐥𝐝𝐞𝐫𝐚 (17) fa la voce grossa sotto canestro e i suoi vanno all’ultimo riposo sul 57-48.

Gli uomini di coach Christian allungano ancora a inizio quarto periodo raggiungendo il massimo vantaggio sul +16, vantaggio che manterranno fino al 40esimo portando a casa il risultato per 73-57.

Trieste resta al quinto posto e avvicina Verona ad una sola vittoria, per Agrigento penultimo posto con Monferrato nel girone verde.

———————-

𝐕𝐞𝐫𝐨𝐧𝐚 – 𝐕𝐢𝐠𝐞𝐯𝐚𝐧𝐨 𝟕𝟓-𝟖𝟒

———————-

Partono forti i padroni di casa che trovano subito un vantaggio importante sul +11 grazie a un 𝐆𝐚𝐣𝐢𝐜 (12) che non ti aspetti, le sue tre triple su altrettanti tentativi mandano le squadre al primo riposo sul 21-11.

Si invertono le parti nel secondo periodo, un 𝐖𝐢𝐝𝐞𝐦𝐚𝐧 (20+11rb) indemoniato semina il panico e gli ospiti a metà frazione trovano il vantaggio, con il parziale di 30-13 Vigevano va al riposo sul 34-41.

Verona torna subito a contatto grazie ai canestri di devoe, Vigevano esce dagli spogliatoi e consolida il vantaggio grazie alle triple di 𝐁𝐞𝐫𝐭𝐞𝐭𝐭𝐢 (21+7as), rggiunge il massimo vantaggio sul +16, poi gli uomini di Ramagli accorciano fino al 55-64 che chiude il terzo quarto.

Nell’ ultimo periodo i lombardi faticano a trovare il canestro e Verona torna a -5, ancora 𝐁𝐞𝐫𝐭𝐞𝐭𝐭𝐢 che firma le triple del nuovo allungo degli uomini di Pansa, finirà 75-84.

Verona resta al quarto posto tallonata da Trieste mentre Vigevano approda (almeno momentaneamente) all’ottavo posto in zona play-off.

———————-

𝐎𝐫𝐳𝐢𝐧𝐮𝐨𝐯𝐢 – 𝐑𝐢𝐞𝐭𝐢 𝟕𝟐-𝟕𝟒

———————-

Vittoria sofferta che arriva nel finale per Rieti, Orzinuovi spreca il vantaggio accumulato nel secondo tempo.

Pronti via e 10-0 di parziale per gli ospiti trascinati da 𝐉𝐨𝐡𝐧𝐬𝐨𝐧 (23+6rb) e 𝐇𝐨𝐠𝐮𝐞 14+9rb)i padroni di casa si rendono conto che la partita è iniziata e accorciano grazie a Leonzio fino al 14-15 di fine primo periodo.

I padroni di casa trovano subito il vantaggio nel secondo quarto, Rieti resta in scia e col risultato di 32-32 le squadre vanno negli spogliatoi per la pausa lunga.

Alla ripresa dei giochi 𝐁𝐚𝐬𝐢𝐥𝐞 (23+8rb) non trovando canestri da sotto inizia a tirare da tre e fa 4/4 mettendo assegno 15 punti che riportano avanti Orzinuovi, complice l’attacco sconclusionato dei reatini, si va all’ultimo riposo sul 56-47.

Proprio quando l’inerzia della partita sembra dalla parte dei lombardi, Johnson riportano in carreggiata i laziali fino al 67 pari a 2′ dalla fine; i canestri di 𝐉𝐨𝐫𝐠𝐞𝐧𝐬𝐞𝐧 (13) e 𝐁𝐚𝐬𝐢𝐥𝐞 ridanno due possessi di vantaggio agli uomini di 𝐙𝐚𝐧𝐜𝐡𝐢; 𝐏𝐢𝐜𝐜𝐢𝐧 (12+7rb) regala il nuovo vantaggio ospite a 12″ dalla fine; dopo qualche consueto giro un lunetta la partita termina 74-72 per gli ospiti.

Rieti consolida il quarto posto nel girone verde, mentre Orzinuovi resta al penultimo posto nel girone rosso.

———————-

𝐍𝐚𝐫𝐝𝐨’ – 𝐂𝐚𝐧𝐭𝐮’ 𝟕𝟓-𝟖𝟎

———————-

Vittoria esterna mai in discussione per Cantù che trova subito il vantaggio e domina Nardò nell’arco dei 40 minuti.

Partono bene gli uomini di cagnardi trascinati dai canestri di 𝐁𝐮𝐜𝐚𝐫𝐞𝐥𝐥𝐢 (13+7as); Nardò fatica in attacco e il primo periodo si chiude sul 21-12 per gli ospiti.

Nel secondo periodo i padroni di casa provano una reazione con 𝐁𝐚𝐥𝐝𝐚𝐬𝐬𝐨 (14); 𝐍𝐢𝐤𝐨𝐥𝐢𝐜 (12) e 𝐘𝐨𝐮𝐧𝐠 (doppia doppia 16+10rb) rispondono presente e si va a riposo sul 32-41.

Nel terzo periodo 𝐁𝐚𝐥𝐝𝐢 𝐑𝐨𝐬𝐬𝐢 (18+9rb) regala il massimo vantaggio ai suoi sul +16, 𝐒𝐦𝐢𝐭𝐡 (19) prova a rimettere in carreggiata i padroni di casa senza troppi risultati, all’ultimo riposo il risultato è 55-67.

Nei periodo conclusivo Cantù tiene a distanza gli avversari ma non riesce a dare la spallata alla partita, Nardò si avvicina pericolosamente fino al -3 ad un minuto alla fine; dalla lunetta la mano di 𝐁𝐚𝐥𝐝𝐢 𝐑𝐨𝐬𝐬𝐢 non trema e Cantù la spunta col risultato finale di 80-75.

Resta al secondo posto nel girone verde Cantù, Nardò al nono posto rimane inguaiata fuori dalla zona playoff.

——————-

LE CLASSIFICHE

——————-

𝐂𝐋𝐀𝐒𝐒𝐈𝐅𝐈𝐂𝐀 𝐀𝟐 𝐆𝐈𝐑𝐎𝐍𝐄 𝐕𝐄𝐑𝐃𝐄 – 𝐆𝐈𝐎𝐑𝐍𝐀𝐓𝐀 𝟑 𝐅𝐀𝐒𝐄 𝐀

𝐎𝐑𝐎𝐋𝐎𝐆𝐈𝐎

𝟎𝟏. Trapani 44 *

𝟎𝟐. Cantu’ 38

𝟎𝟑. Torino 34 *

𝟎𝟒. Sebastiani Rieti 30

𝟎𝟓. Juvi Cremona 24 *

𝟎𝟔. Urania Milano 24

𝟎𝟕. Treviglio 22 *

𝟎𝟖. Vigevano 20

𝟎𝟗. Luiss Roma 18 *

𝟏𝟎. Agrigento 12

𝟏𝟏. Monferrato 12

𝟏𝟐. Latina 8 **

*𝑈𝑛𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑡𝑎 𝑖𝑛 𝑚𝑒𝑛𝑜

**𝑑𝑢𝑒 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑡𝑒 𝑖𝑛 𝑚𝑒𝑛𝑜


𝐂𝐋𝐀𝐒𝐒𝐈𝐅𝐈𝐂𝐀 𝐀𝟐 𝐆𝐈𝐑𝐎𝐍𝐄 𝐑𝐎𝐒𝐒𝐎 – 𝐆𝐈𝐎𝐑𝐍𝐀𝐓𝐀 𝟑 𝐅𝐀𝐒𝐄 𝐀 𝐎𝐑𝐎𝐋𝐎𝐆𝐈𝐎

𝟎𝟏. Forli’ 42

𝟎𝟐. F. Bologna 36 *

𝟎𝟑. Udine 32 **

𝟎𝟒. Verona 32

𝟎𝟓. Trieste 30

𝟎𝟔. Cento 22 *

𝟎𝟕. Piacenza 22

𝟎𝟖. Rimini 20 *

𝟎𝟗. Nardò 20

𝟏𝟎. Cividale 18 *

𝟏𝟏. Orzinuovi 16

𝟏𝟐. Chiusi 10 *

*𝑈𝑛𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑡𝑎 𝑖𝑛 𝑚𝑒𝑛𝑜

**𝑑𝑢𝑒 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑡𝑒 𝑖𝑛 𝑚𝑒𝑛𝑜

Autore

  • Luca Cameli

    Marchigiano verace classe ’88, cresce a Porto San Giorgio dove si appassiona alla palla a spicchi, altre alla musica e al cinema; all’età di 10 si innamora per la prima volta di… Fortitudo Bologna, che come ogni primo amore che si rispetti dà più delusioni che gioie! Entra a conoscenza di questo gruppo di pazzi grazie al fantabasket, poi entra a fare parte della redazione per gioco, colleziona un presenza al PBDay mettendo in mostra le suo doti da mangiatore e bevitore!

    Visualizza tutti gli articoli

#pubblicità
“In qualità di sito Affiliato Amazon
vengono percepite delle commissioni
sugli acquisti idonei"