Inauguriamo la nuova settimana con il consueto appuntamento del recap della Serie A2: andiamo a scoprire re cosa è successo nel Girone Verde alla prima giornata di ritorno:

——————-

GIRONE VERDE

——————-

𝐓𝐫𝐚𝐩𝐚𝐧𝐢 – 𝐕𝐢𝐠𝐞𝐯𝐚𝐧𝐨 𝟗𝟑-𝟔𝟕

Altro giro, altra vittoria convincente per gli uomini di 𝐏𝐚𝐫𝐞𝐧𝐭𝐞, la vittima sacrificale stavolta è Vigevano che viene da un buon periodo di forma con tre vittorie nelle ultime quattro, e dopo aver battuto tra le mura amiche Cantù deve arrendersi ai siciliani.

Vittoria mai in discussione con i padroni di casa che portano sette uomini in doppia cifra e già nel primo quarto hanno quasi chiuso i giochi, il 29-12 alla prima sirena è lo specchio della supremazia degli “squali”.

Nel secondo quarto Vigevano prova una reazione e trova il -13 all’intervallo (47-34).

Nel secondo tempo Trapani mantiene il distacco senza cedere agli attacchi degli uomini di Pansa, finirà 93-67.

𝐑𝐞𝐧𝐳𝐢 con 12 punti è il miglior marcatore, a seguire 𝐍𝐨𝐭𝐚𝐞, 𝐌𝐨𝐥𝐥𝐮𝐫𝐚 𝐞e 𝐏𝐮𝐥𝐥𝐚𝐳𝐢 a 11, poi 𝐌𝐢𝐚𝐧, 𝐌𝐨𝐛𝐢𝐨 e 𝐌𝐚𝐫𝐢𝐧𝐢 a 10; per Vigevano 11 di 𝐒𝐦𝐢𝐭𝐡 e 𝐁𝐚𝐭𝐭𝐢𝐬𝐭𝐢𝐧𝐢.

Trapani allunga sulle rivali infilando la settima vittoria consecutiva, mentre si ferma Vigevano nel limbo tra playoff e playout.

——————-

𝐂𝐚𝐧𝐭𝐮’ – 𝐉𝐮𝐯𝐢 𝐂𝐫𝐞𝐦𝐨𝐧𝐚 𝟗𝟔-𝟗𝟐

——————-

Era importante lasciarsi alle spalle la sconfitta con Vigevano della scorsa settimana, e gli uomini di 𝐂𝐚𝐠𝐧𝐚𝐫𝐝𝐢 lo fanno contro una squadra ostica come la Juvi Cremona.

Partita dal ritmo alto, marchio di fabbrica di entrambe le squadre, il primo quarto termina 23-18, nel secondo quarto Cantù allunga grazie a 𝐘𝐨𝐮𝐧𝐠 (chiuderà con 28 punti, 6/6 da due e 10/10 ai liberi) e 𝐇𝐢𝐜𝐤𝐞𝐲 (doppia doppia da 16 punti e 11 assist), sotto di 12 Cremona reagisce e piazza un parziale di 13-2 che riporta gli uomini di 𝐁𝐞𝐜𝐡𝐢 a -1, risponde Cantù e al riposo lungo è 54-57.

Nel secondo tempo 𝐂𝐨𝐭𝐭𝐨𝐧 (20) e 𝐌𝐮𝐬𝐬𝐨 (16) rispondono a tutti gli allunghi dei padroni di casa, a fine terzo quarto è 67-63.

Nell’ultimo quarto Cantù allunga di nuovo, a cinque minuti dall’ultima sirena è +13 per i padroni di casa, ma Cremona ha sette vite e rientra ancora impattando a 92 parti a 40 secondi dalla fine.

𝐘𝐨𝐮𝐧𝐠 fa 2/2 ai liberi e riporta avanti Cantù, 𝐌𝐞𝐝𝐟𝐨𝐫𝐝 sbaglia la tripla del vantaggio e 𝐇𝐢𝐜𝐤𝐞𝐲 chiude per il definitivo 96-92.

Continua la corsa di Cantù all’ inseguimento di Trapani, mentre Cremona resta al settimo posto a sei vittorie.

——————-

𝐋𝐚𝐭𝐢𝐧𝐚 – 𝐓𝐨𝐫𝐢𝐧𝐨 𝟕𝟗-𝟖𝟑 𝐝.𝐭.𝐬.

——————-

Si gioca a Ferentino, a porte chiuse, ma i padroni di casa non sembrano accusare il colpo, anzi, partono subito 12-0; time out di 𝐂𝐢𝐚𝐧𝐢 che non porta i risultati ottenuti con Latina che non sbaglia un tiro e dopo essere arrivati al massimo vantaggio di +19 chiude il primo quarto avanti 29-18.

Nel secondo periodo continua la rimonta dei piemontesi che riescono a trovare il canestro con più semplicità, limitando le offensive dei laziali, il parziale di 20-11 ne è la la prova e la partita è riaperta sul 40-38 a fine primo tempo.

Nel terzo quarto vige l’equilibrio, con Torino che trova il primo vantaggio a metà periodo, per poi subire il ritorno dei padroni di casa, all’ultimo riposo è 56-56.

Torino va avanti e Latina risponde, a 10 secondi dalla sirena 𝐊𝐞𝐧𝐧𝐞𝐝𝐲 (14) segna da sotto, 𝐏𝐚𝐫𝐫𝐢𝐥𝐥𝐨 (18) ha la palla della vittoria ma la sbaglia. Overtime. 𝐃𝐞 𝐕𝐢𝐜𝐨 (17) risponde con una bomba all’unico vantaggio di Latina, ospiti che la portano a casa grazie all’esperienza quando la palla pesa.

Brava Torino a ricucire nel primo tempo, altra buona partita persa da Latina alla quinta sconfitta consecutiva.

——————-

𝐔𝐫𝐚𝐧𝐢𝐚 𝐌𝐢𝐥𝐚𝐧𝐨 – 𝐓𝐫𝐞𝐯𝐢𝐠𝐥𝐢𝐨 𝟖𝟏-𝟕𝟗

——————-

Terza vittoria consecutiva in casa per Milano, che riprende la marcia dopo la sconfitta a Monferrato.

Sfida spettacolare tra i lunghi delle due squadre, 𝐏𝐢𝐮𝐧𝐭𝐢, doppia doppia da 17+10 rimbalzi e 𝐆𝐮𝐚𝐫𝐢𝐠𝐥𝐢𝐚, 25+6 rimbalzi.

Dopo i primi 5 minuti punto a punto si scaldano i motori della squadra di 𝐕𝐢𝐥𝐥𝐚 che prova ad allungare e chiude un gran primo quarto avanti 31-22.

Se 𝐏𝐢𝐮𝐧𝐭𝐢 e 𝐌𝐨𝐧𝐭𝐚𝐧𝐨 (14) chiamano, 𝐆𝐮𝐚𝐫𝐢𝐠𝐥𝐢𝐚 e 𝐌𝐢𝐚𝐬𝐜𝐡𝐢 (18) rispondono, permettendo a Treviglio di recuperare terreno, in un primo tempo dove gli americani in campo soffrono si va al riposo sul 42-43 dopo il parziale di 21-11 per Treviglio.

Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti partono in quarta con un 10-0 di parziale, Milano non ci sta e confeziona un controparziale di 15-6 e alla terza sirena il tabellone dice 63-66.

Ultimo periodo molto equilibrato con un punteggio basso e continui avvicendamenti al comando della gara, Milano è a +5 a inizio ultimo minuto, 𝐏𝐚𝐜𝐡𝐞𝐫, in ombra finora con soli 4 punti, schiaccia a canestro ed è -2.

Treviglio ha la palla per vincere la partita dopo la tripla sbagliata di 𝐋𝐚𝐧𝐝𝐢, ma 𝐇𝐚𝐫𝐫𝐢𝐬 sbaglia il tiro del pareggio e Milano può esultare per l’ 81-79 finale.

——————-

𝐒𝐞𝐛𝐚𝐬𝐭𝐢𝐚𝐧𝐢 𝐑𝐢𝐞𝐭𝐢 – 𝐀𝐠𝐫𝐢𝐠𝐞𝐧𝐭𝐨 𝟖𝟓-𝟖𝟒

——————-

Finale col brivido al palaSojourner, Rieti la spunta dopo una partita combattuta per tutti i 40 minuti.

Agrigento parte bene e riesce a tenere a bada gli uomini di 𝐑𝐨𝐬𝐬𝐢 che si aggrappano al tiro da tre, 16-19 al temine del primo quarto.

Nel secondo quarto Rieti inizia a fare gioco, 𝐉𝐨𝐡𝐧𝐬𝐨𝐧 ne mette 10 in un amen (chiuderà con 26 punti e 6 rimbalzi), 𝐇𝐨𝐠𝐮𝐞 (13+9rb) fa la voce grossa sotto canestro e Rieti chiude 42-33 all’intervallo.

Agrigento non molla, 𝐂𝐨𝐡𝐢𝐥𝐥 (29) e 𝐒𝐩𝐞𝐫𝐝𝐮𝐭𝐨 (26) tengono a galla i siciliani, 𝐏𝐨𝐥𝐚𝐤𝐨𝐯𝐢𝐜𝐡 è insostituibile (giocherà 40 minuti chiudendo in doppia doppia con 11 punti e 17 rimbalzi), gli uomini di 𝐏𝐢𝐥𝐨𝐭, nonostante le scarse rotazioni, restano a contatto e sono sotto di 7 punti a fine terzo quarto.

Si fa sentire la stanchezza, e Rieti allunga ritrovandosi a +10 a due minuti dalla fine, sembra fatta, ma Agrigento risale la china e torna a -2 a 30 secondi dalla fine.

Ancelotti fa 2/2 ai liberi, 𝐂𝐨𝐡𝐢𝐥𝐥 mette la tripla del -1, palla a Rieti che perde palla e lo stesso 𝐂𝐨𝐡𝐢𝐥𝐥 sbaglia la tripla che avrebbe regalato una vittoria clamorosa ad Agrigento.

Rieti staziona al quinto posto con Milano mentre Agrigento resta a quattro vittorie nelle zona medio basse della classifica.

——————-

𝐋𝐮𝐢𝐬𝐬 𝐑𝐨𝐦𝐚 – 𝐌𝐨𝐧𝐟𝐞𝐫𝐫𝐚𝐭𝐨 𝟕𝟗-𝟕𝟒

——————-

Scontro diretto nelle parti basse della classifica, l’inno d’Italia suona con i volti nuovi 𝐒𝐚𝐛𝐢𝐧 (Roma, proveniente da Cento) e 𝐊𝐚𝐝𝐢𝐣𝐯𝐢 (lungo di 2,13 per Monferrato, proveniente da Pescara, serie B).

I padroni di casa, ancora senza 𝐅𝐚𝐥𝐥𝐮𝐜𝐜𝐚, partono bene e conducono a fine primo quarto per 22-18, il ritmo resta alto anche nel secondo quarto, è un bel botta e risposta fino al parzialino di 7-2 per gli uomini di 𝐏𝐚𝐜𝐜𝐚𝐫𝐢𝐞’ che vanno al riposo lungo sul +9 (44-35).

Nel secondo tempo 𝐏𝐞𝐩𝐩𝐞𝐫 (19+7rb) si carica la squadra sulle spalle, Roma inizia a cedere qualcosa e a sbagliare scelte in attacco, all’ultimo riposo è 61-59 e partita più aperta che mai.

Quando l’inerzia sembra a favore degli ospiti, 7-0 di parziale per i romani, con Monferrato che prova a rientrare ma viene subito ricacciata a -14 a cinque minuti dalla fine, altro parziale di 10-1 per gli uomini di 𝐃𝐢 𝐁𝐞𝐥𝐥𝐚 ma è troppo tardi, finisce 79-74.

𝐒𝐚𝐛𝐢𝐧 si presenta nel migliore dei modi chiudendo con 27 punti e 6 rimbalzi, ed era proprio quello che mancava ai romani, buone anche le prove di 𝐌𝐢𝐬𝐤𝐚 (16) e 𝐏𝐚𝐬𝐪𝐮𝐚𝐥𝐢𝐧 (13), per Monferrato poco oltre gli Usa 𝐏𝐞𝐩𝐩𝐞𝐫 e 𝐊𝐞𝐥𝐥𝐲 (21).

——————-

𝐑𝐈𝐒𝐔𝐋𝐓𝐀𝐓𝐈 𝐀𝟐 𝐆𝐈𝐑𝐎𝐍𝐄 𝐕𝐄𝐑𝐃𝐄 – 𝐆𝐈𝐎𝐑𝐍𝐀𝐓𝐀 𝟏𝟐

Trapani – Vigevano 93-67

Cantù – Juvi Cremona 96-92

Latina – Torino 79-83 d.t.s.

Urania Milano – Treviglio 81-79

Sebastiani Rieti – Agrigento 85-84

Luiss Roma – Monferrato 79-74

——————-

𝐂𝐋𝐀𝐒𝐒𝐈𝐅𝐈𝐂𝐀 𝐀𝟐 𝐆𝐈𝐑𝐎𝐍𝐄 𝐕𝐄𝐑𝐃𝐄 – 𝐆𝐈𝐎𝐑𝐍𝐀𝐓𝐀 𝟏𝟐

𝟎𝟏. Trapani 22

𝟎𝟐. Cantu’ 18

𝟎𝟑. Torino 16

𝟎𝟒. Treviglio 16

𝟎𝟓. Urania Milano 14

𝟎𝟔. Sebastiani Rieti 14

𝟎𝟕. Juvi Cremona 12

𝟎𝟖. Vigevano 8

𝟎𝟗. Agrigento 8

𝟏𝟎. Luiss Roma 6

𝟏𝟏. Monferrato 6

𝟏𝟐. Latina 4

Autore

  • Luca Cameli

    Marchigiano verace classe ’88, cresce a Porto San Giorgio dove si appassiona alla palla a spicchi, altre alla musica e al cinema; all’età di 10 si innamora per la prima volta di… Fortitudo Bologna, che come ogni primo amore che si rispetti dà più delusioni che gioie! Entra a conoscenza di questo gruppo di pazzi grazie al fantabasket, poi entra a fare parte della redazione per gioco, colleziona un presenza al PBDay mettendo in mostra le suo doti da mangiatore e bevitore!

    Visualizza tutti gli articoli

#pubblicità
“In qualità di sito Affiliato Amazon
vengono percepite delle commissioni
sugli acquisti idonei"