Amici di PassioneBasket, andiamo subito a scoprire con l’ultimo recap dell’anno quanto è successo nella diciassettesima giornata di Serie A2, partendo dal Girone Rosso.

——————-

GIRONE ROSSO

——————-

𝐎𝐫𝐳𝐢𝐧𝐮𝐨𝐯𝐢 – 𝐅𝐨𝐫𝐭𝐢𝐭𝐮𝐝𝐨 𝐁𝐨𝐥𝐨𝐠𝐧𝐚 𝟔𝟓-𝟔𝟔

Terzo successo consecutivo per la Fortitudo che corrisponde con la quarta sconfitta di fila per Orzinuovi.

Partita ostica, dove il primo allungo è di coach 𝐙𝐚𝐧𝐜𝐡𝐢 che si portano avanti 10-6, 𝐅𝐫𝐞𝐞𝐦𝐚𝐧 spende tre falli in sei minuti, la Fortitudo trova il primo vantaggio a due minuti dalla fine con una tripla (di tabella, unici punti della sua partita) di 𝐂𝐨𝐧𝐭𝐢, i lombardi reagiscono e chiudono il primo quarto sul 16-14.

Nel secondo quarto entrambe le quadre continuano a faticare per trovare la via del canestro, qualche squillo di 𝐋𝐞𝐨𝐧𝐳𝐢𝐨 (17) e 𝐀𝐫𝐚𝐝𝐨𝐫𝐢 (16) rendono più gradevole una partita non proprio entusiasmante, si va al riposo lungo in perfetta parità sul 31-31.

Nel secondo tempo regna ancora l’equilibrio, bel botta e risposta sotto le plance, 𝐁𝐚𝐬𝐢𝐥𝐞 (15+8rb) chiama, 𝐅𝐫𝐞𝐞𝐦𝐚𝐧 (14) risponde, si va all’ultimo riposo sul 49-48 casalingo.

Buon inizio ultimo quarto per Orzinuovi, che sul +3 sbaglia la tripla per allungare, capovolgimento di fronte e dopo un black out dei padroni di casa gli uomini di 𝐂𝐚𝐣𝐚 sono avanti di sei lunghezze; 𝐋𝐞𝐨𝐧𝐳𝐢𝐨 riporta i suoi ad un punto di distacco, poi 𝐅𝐚𝐧𝐭𝐢𝐧𝐞𝐥𝐥𝐢 dalla linea della carità allunga ancora e dopo l’errore di 𝐃𝐨𝐧𝐳𝐞𝐥𝐥𝐢 ai liberi la partita scorre fino al 66-65 finale.

La Fortitudo chiude in testa il 2023 con Forlì, Orzinuovi resta penultima a 3 vittorie.

——————-

𝐅𝐨𝐫𝐥𝐢’ – 𝐏𝐢𝐚𝐜𝐞𝐧𝐳𝐚 𝟔𝟑-𝟓𝟖

——————-

Altra vittoria nel finale per Forlì, che supera Piacenza nei minuti finali. Primo quarto a punteggio basso dove sono (quasi) più le palle perse che i canestri messi a segno, 𝐏𝐚𝐬𝐜𝐨𝐥𝐨 (10) e 𝐑𝐚𝐝𝐨𝐧𝐣𝐢𝐜 (12) regalano sprazzi di vita e alla prima sirena è 14-10.

Nel secondo periodo Forlì allunga con un parziale di 10-1 in apertura, con 𝐀𝐥𝐥𝐞𝐧 (16) a tirare la carretta; si risveglia Piacenza nel finale e torna sotto di cinque punti, nel finale altro allungo degli uomini di 𝐌𝐚𝐫𝐭𝐢𝐧𝐨 che chiudono avanti il primo tempo 29-21.

Terzo quarto che sembra la fotocopia del primo, tante confusione e poco gioco, sono i soliti noti, 𝐉𝐨𝐡𝐧𝐬𝐨𝐧 (11+7rb) su tutti, a regalare qualche gioia al pubblico pagante, dopo essere stato sotto di 10 punti, Piacenza si rifà viva ad un minuto dalla terza sirena e con un 5-0 di parziale si va all’ultimo riposo sul 47-42.

Forlì torna ancora sul +8, poi si ferma l’attacco e gli uomini di 𝐒𝐚𝐥𝐢𝐞𝐫𝐢 rientrano e si portano addirittura in vantaggio, a due minuti dalla fine sono avanti 56-55.

Allena decide di assumersi tutte le responsabilità e con una tripla riporta avanti i forlivesi, che riusciranno a tenere la testa avanti fino alla sirena finale, è 63-58 il finale.

Forlì resta a braccetto di Bologna in testa al girone rosso, Piacenza ancora saldamente al sesto posto in zona playoff.

——————-

𝐔𝐝𝐢𝐧𝐞 – 𝐂𝐞𝐧𝐭𝐨 𝟖𝟐-𝟔𝟏

——————-

Continua la striscia vincente degli uomini di 𝐕𝐞𝐫𝐭𝐞𝐦𝐚𝐭𝐢 che proseguono la rincorsa alle prime posizioni nel girone rosso.

Partono forti gli ospiti, con Mitchell (16) subito ispirato trovano un parziale di 10-3 in apertura, Udine si aggrappa come sempre al tiro dalla lunga, 𝐂𝐥𝐚𝐫𝐤 fa 3/3 in un amen e riporta in carreggiata i friulani, che con un parziale di 12-0 superano gli avversari e chiudono 21-16 la prima frazione.

Cento inizia bene anche il secondo quarto e impatta con 𝐏𝐚𝐥𝐮𝐦𝐛𝐨 (11+9rb) dopo quattro minuti, ma ancora 𝐂𝐥𝐚𝐫𝐤 (16) per l’allungo nel finale di secondo periodo, si va a riposo sul 42-33.

Si torna dagli spogliatoi e i canestri sembrano più stretti del pallone, entrambe le squadre faticano in attacco ma Udine continua ad amministrare il vantaggio, 𝐌𝐨𝐧𝐚𝐥𝐝𝐢 (19) e compagni ritrovano la strada maestra e aumentano il distacco chiudendo 20-8 il terzo quarto, si va all’ultimo riposo sul 62-41.

Cento è troppo distante e fa poco e niente per cercare di rientrare, Udine è solida e mantiene le distanze senza cali di tensione, alla sirena finale il risultato è 82-61.

Oltre ai sopracitati, buone prove di 𝐈𝐤𝐚𝐧𝐠𝐢 (12+7rb) per Udine, e 𝐀𝐫𝐜𝐡𝐢𝐞 (12) per Cento.

Quarta vittoria consecutiva per Udine che resta al terzo posto all’inseguimento delle prime (sarà di scena a Bologna nella sfida del 6 gennaio); per Cento ancora una sconfitta dopo la vittoria casalinga contro Chiusi, resta aggrappata alla zona playoff ma deve guardarsi le spalle..

——————-

𝐓𝐫𝐢𝐞𝐬𝐭𝐞 – 𝐕𝐞𝐫𝐨𝐧𝐚 𝟖𝟖-𝟖𝟓

——————-

Vittoria di carattere per gli uomini di 𝐂𝐡𝐫𝐢𝐬𝐭𝐢𝐚𝐧, per Verona tre quarti da incorniciare poi il vuoto.

Primo quarto molto equilibrato con le squadre che si studiano, si va al primo riposo in parità sul 23-23.

𝐑𝐞𝐲𝐞𝐬 (12) e 𝐁𝐫𝐨𝐨𝐤𝐬 (20) da una parte, 𝐃𝐞𝐯𝐨𝐞 (22) e 𝐒𝐭𝐞𝐟𝐚𝐧𝐞𝐥𝐥𝐢 (12) dall’altra sono protagonisti di un bello spettacolo nel secondo quarto, dopo il 7-0 iniziale per gli ospiti, Trieste limita i danni e dopo esser stati avanti di 11 punti Verona va a riposo sul +5.

Verona allunga ancora nel terzo quarto, +10 a metà periodo, ricuce Trieste sul +5 a fine quarto.

Gli uomini di Christian cambiano faccia, non mollano e Verona fatica a fare canestro, 𝐑𝐞𝐲𝐞𝐬 guida la rimonta, 𝐅𝐢𝐥𝐥𝐨𝐲 mette la freccia ma il solito 𝐃𝐞𝐯𝐨𝐞 riporta gli ospiti in carreggiata, poco dopo sbaglierà la tripla del possibile pareggio; 𝐑𝐮𝐳𝐳𝐢𝐞𝐫 (15) fa 2/2 ai liberi a 13 secondi dalla fine, 𝐃𝐞𝐯𝐨𝐞 sbaglia ancora da tre con 𝐔𝐝𝐨𝐦 che sul rimbalzo offensivo segna due punti per il definitivo 88-85 finale.

Trieste supera Verona e si porta al quarto posto a due punti (con una partita da recuperare) da Udine, Verona resta al quinto posto e chiude l’anno con un po’ di rammarico visto quanto espresso nei primi tre quarti di gara.

——————-

𝐍𝐚𝐫𝐝𝐨’ – 𝐂𝐢𝐯𝐢𝐝𝐚𝐥𝐞 𝟗𝟏-𝟖𝟏

——————-

Strepitosa rimonta per Nardò che inizia a vincere anche nel girone di ritorno, per Cividale altra sconfitta maturata nell’ultimo quarto.

Parte forte Cividale, o per meglio dire 𝐌𝐚𝐬𝐭𝐞𝐥𝐥𝐚𝐫𝐢 (17), che segna tre triple che costringono 𝐃𝐢 𝐂𝐚𝐫𝐥𝐨 a chiamare time out, Nardò si sblocca ma gli uomini di 𝐏𝐢𝐥𝐥𝐚𝐬𝐭𝐫𝐢𝐧𝐢 continuano a trovare canestri dalla lunga, al primo riposo è 25-14 per gli ospiti.

Cividale allunga ancora con 𝐂𝐨𝐥𝐞 (15), sul +17 i friulani calano un po’ e un parziale di 9-0 riporta lo scarto sotto i dieci punti, 𝐒𝐭𝐞𝐰𝐚𝐫𝐭 (28) si mette in proprio e accorcia ancora il divario, al riposo lungo è 43-47 e partita ancora aperta.

Al rientro dagli spogliatoi è 𝐒𝐦𝐢𝐭𝐡 (15) a suonare la carica, con due triple riporta il match in parità, i due punti successivi garantiscono il vantaggio; l’inerzia sembra essere parte dei pugliesi, ma prima 𝐌𝐢𝐚𝐧𝐢 (16) e poi 𝐑𝐞𝐝𝐢𝐯𝐨 riportano avanti gli ospiti, un incredibile terzo periodo porta il risultato sul 70-62.

Nardò stringe le maglie in difesa, trova canestri facili e torna avanti di un punto, ancora 𝐂𝐨𝐥𝐞 dalla lunga per il +2 di Cividale, Nardò non molla e costringe a qualche forzatura gli avversari, che non riescono più a trovare la via del canestro e Nardò allunga sul +12 ad un minuto dalla fine, il risultato finale recita 91-81 per gli uomini di Di Carlo.

Torna alla vittoria Nardò dopo 5 loss consecutivi, per Cividale altra sconfitta, vediamo se i nuovi innesti riusciranno a dare una scossa all’ambiente.

——————-

𝐂𝐡𝐢𝐮𝐬𝐢 – 𝐑𝐢𝐦𝐢𝐧𝐢 𝟔𝟓-𝟖𝟏

——————-

Scontro salvezza quello in scena al PalaPania, gli ospiti trionfano trovando la prima vittoria esterna in campionato mentre per Chiusi è notte fonda.

Partita equilibrata nei primi minuti, poi un allungo degli uomini di 𝐃𝐞𝐥𝐥’𝐀𝐠𝐧𝐞𝐥𝐥𝐨 manda le squadre al primo riposo sul 13-19.

Nel secondo quarto Rimini parte bene, arriva su +13, Chiusi recupera qualcosa e si va all’intervallo lungo sul 39-30 per gli ospiti.

La potenza fisica di 𝐉𝐨𝐡𝐧𝐬𝐨𝐧 e 𝐀𝐧𝐮𝐦𝐛𝐚, entrambi a 21 punti, e in doppia doppia con rispettivamente 16 e 12 rimbalzi, fa la differenza, per gli uomini di 𝐁𝐚𝐬𝐬𝐢 non c’è scampo, il solo 𝐒𝐭𝐞𝐟𝐚𝐧𝐢𝐧𝐢 (25) e qualche sprazzo di 𝐓𝐢𝐥𝐠𝐡𝐦𝐚𝐧 (14+8rb) non bastano, a fine terzo periodo è +15 Rimini.

Nel quarto periodo i romagnoli amministrano e chiudono 81-65 l’incontro.

Rimini con questa vittoria si porta a due punti da Cento che staziona in zona play off, mentre Chiusi resta ultima con due sole vittorie.

——————-

𝐑𝐈𝐒𝐔𝐋𝐓𝐀𝐓𝐈 𝐀𝟐 𝐆𝐈𝐑𝐎𝐍𝐄 𝐑𝐎𝐒𝐒𝐎 – 𝐆𝐈𝐎𝐑𝐍𝐀𝐓𝐀 𝟏𝟕

Orzinuovi – Fortitudo Bologna 65-66

Forli’ – Piacenza 63-58

Udine – Cento 82-61

Trieste – Verona 88-85

Nardo’ – Cividale 91-81

Chiusi – Rimini 65-81

——————-

𝐂𝐋𝐀𝐒𝐒𝐈𝐅𝐈𝐂𝐀 𝐀𝟐 𝐆𝐈𝐑𝐎𝐍𝐄 𝐑𝐎𝐒𝐒𝐎 – 𝐆𝐈𝐎𝐑𝐍𝐀𝐓𝐀 𝟏𝟕

𝟎𝟏. F. Bologna 28

𝟎𝟐. Forli’ 28

𝟎𝟑. Udine 26

𝟎𝟒. Trieste 2 *

𝟎𝟓. Verona 22

𝟎𝟔. Piacenza 18

𝟎𝟕. Nardò 16

𝟎𝟖. Cento 12

𝟎𝟗. Rimini 10

𝟏𝟎. Cividale 8

𝟏𝟏. Orzinuovi 6

𝟏𝟐. Chiusi 4 *

*Una partita in meno

Autore

  • Luca Cameli

    Marchigiano verace classe ’88, cresce a Porto San Giorgio dove si appassiona alla palla a spicchi, altre alla musica e al cinema; all’età di 10 si innamora per la prima volta di… Fortitudo Bologna, che come ogni primo amore che si rispetti dà più delusioni che gioie! Entra a conoscenza di questo gruppo di pazzi grazie al fantabasket, poi entra a fare parte della redazione per gioco, colleziona un presenza al PBDay mettendo in mostra le suo doti da mangiatore e bevitore!

    Visualizza tutti gli articoli

#pubblicità
“In qualità di sito Affiliato Amazon
vengono percepite delle commissioni
sugli acquisti idonei"