Andiamo a scoprire quali sono stati i migliori della venticinquesima giornata scelti dallo staff di Passione Basket per premiare le migliori prestazioni del turno:

𝐌𝐕𝐏

𝐊𝐞𝐞𝐧𝐚𝐧 𝐄𝐯𝐚𝐧𝐬 (Zalgiris Kaunas)

Prestazione totale su entrambi i lati del campo per la stella di Trinchieri e dello Zalgiris: 24 punti con percentuali altissime sbagliano solo due tiri (5/6 da due, 4/5 da tre, 2/2 dalla lunetta), 3 rimbalzi, 5 assist e 5 palloni recuperati. Da solo vale una mezza vittoria contro il Panathinaikos. Mvp

𝐁𝐄𝐒𝐓 𝐂𝐎𝐀𝐂𝐇

𝐒𝐚𝐬𝐚 𝐎𝐛𝐫𝐚𝐝𝐨𝐯𝐢𝐜 (Monaco)

Il suo Monaco è tornato: dopo una partenza non brillantissia il coach serbo ha rimesso a posto alcune defezioni ed ora la squadra del Principato è lanciatissima: blocca le fonti di gioco del Fenerbahce costringendo i turchi a 20 palle perse, di cui 11 sono stati possessi recuperati. Vince la partita a scacchi con un altro stratega come Jasikevicius. Miglior coach di giornata.

𝐁𝐄𝐒𝐓 𝐃𝐄𝐅𝐄𝐍𝐒𝐈𝐕𝐄 𝐏𝐋𝐀𝐘𝐄𝐑

𝐌𝐚𝐢𝐤 𝐊𝐨𝐭𝐬𝐚𝐫 (Baskonia)

Una “presenza ingombrante” per il Maccabi: l’estone in forza al Baskonia presidia benissimo l’area catturando 9 rimbalzi difensivi e infierendo 3 stoppate agli avversari. Il suo è il miglior plus/minus (+16), segno che si è “fatto sentire”.

𝐁𝐄𝐒𝐓 𝐎𝐅𝐅𝐄𝐍𝐒𝐈𝐕𝐄 𝐏𝐋𝐀𝐘𝐄𝐑

𝐈𝐟𝐟𝐞 𝐋𝐮𝐧𝐝𝐛𝐞𝐫𝐠 (Virtus Bologna)

Ci risiamo, lo ha rifatto… Il danese che a inizio stagione non doveva neanche essere in squadra sta rischiando di diventare il giocatore più decisivo e più risolutivo, quello a cui si affida l’ultimo tiro, e lui non si tira certo indietro. La sua tripla vale il sorpasso a 35 secondi dalla fine. Una prestazione da 20 punti con il 100% in area (6/6) ed il 50% dall’arco (2/4) e due assist ne fanno che considerando il peso specifico ne fanno il miglior attaccante di giornata.

Autore

  • Luca Siano

    L’admin del sito web e l’ideatore del “progetto” Passione Basket promotore di diverse iniziative sui gruppi privati e coordinatore generale di tutte le attività. Grande appassionato di basket, con un debole (serio) per la Virtus Bologna!

    Visualizza tutti gli articoli