Dopo il quarto turno di campionato, torna puntuale il nostro appuntamento settimanale con la rubrica che premia i migliori di giornata.

Turno chiuso dal posticipo Cantù – Roma di ieri. In vetta c’è Trapani in solitaria, con la formazione siciliana decisamente candidata a farla da padrona in questo gruppo, visto il tasso di qualità e tecnico nettamente superiore al resto delle concorrenti.

Qui troverete il recap completo di giornata.

Andiamo allora a scoprire chi sono i migliori di giornata!!

MVP

Come per il girone rosso, anche qui andiamo a premiare un giocatore che gli appassionati ricordano molto bene con la maglia di Trento. Si, è proprio Dustin Hogue, il pivot bonsai, che in Trentino ricordano sempre con affetto per la sua infinita grinta in grado di sopperire a misure non eccezionali. Per il lungo di Rieti una doppia-doppia da 11 punti (5/8 al tiro) e ben 14 rimbalzi, 4 quelli offensivi presi. Nel suo score troviamo anche 5 assist e 6 falli subiti. Se vogliamo trovare un punto su cui migliorare, questo è la percentuale ai liberi (solo 1/6 per lui), per evitare che le difese avversarie preferiscano mandarlo in lunetta piuttosto che lasciarlo segnare dal campo. Comunque non c’è di che lamentarsi per un 24 di valutazione.

MIGLIOR ITALIANO

La settimana è degli ex LBA ed è ormai chiaro. Il premio come miglior azzurro va a Niccolò Martinoni, lungo di Casale Monferrato. Per i monferrini arriva il primo successo stagionale, grazie alla prova da leader dell’ex Varese. Anche per lui una doppia-doppia da 10 punti (4/9 al tiro) e 12 rimbalzi, di cui 3 offensivi. Se non siete ancora convinti del tutto, a questi dati vanno aggiunti i 4 recuperi che valgono un bel 24 di valutazione, oltre al preziosissimo successo finale.

MIGLIOR ALLENATORE

Chiudiamo in bellezza col premio a coach Franco Ciani e alla sua Torino. Per motivare la scelta, dovrebbe essere sufficiente il 110-52 di valutazione col quale i suoi ragazzi hanno steso Treviglio. Non basta? bene, allora aggiungo il 55% nel tiro da 2, il 43% nel tiro pesante e i 23 assist di squadra, oltre ad un quasi perfetto 92% ai liberi. Siamo alle soglie della partita perfetta per i piemontesi. In aggiunta il +21 a tabellone potrebbe essere una bella ipoteca sullo scontro diretto, che può sempre tornare utile a fine stagione.

Autore

  • Stefano Sanaldi

    Amante della palla a spicchi sin dal primo incontro, senza più separarsene. Dopo aver giocato a livelli discreti, la passione è rimasta tanta per cui non gli basta allenare o guardare partite, ma ama scrivere e commentare la pallacanestro giocata, ad ogni occasione.

    Visualizza tutti gli articoli

#pubblicità
“In qualità di sito Affiliato Amazon
vengono percepite delle commissioni
sugli acquisti idonei"